Rientra la protesta della sanità privata: firmato l'adeguamento del contratto dopo 14 anni

2' di lettura 28/09/2020 - C’è un lieto fine per la sanità privata marchigiana, che nelle scorse settimane aveva protestato per il mancato adeguamento di un contratto per il quale attendevano da 14 anni. Ora la firma sul nuovo contratto è finalmente arrivata.

Nelle Marche, sono interessati circa 4 mila lavoratori, distribuiti nelle strutture di Villa dei Pini a Civitanova, Villa Serena a Jesi, Villa Igea ad Ancona, Villa San Marco ad Ascoli Piceno, clinica Marchetti a Macerata, Villa Silvia a Senigallia, Villa Verde a Fermo e Villa Anna a San Benedetto del Tronto.

«E’ stato raggiunto un traguardo fondamentale – dichiara Matteo Pintucci, segretario generale Fp Cgil Marche – per il riallineamento delle condizioni normative e d economiche con quelle dei dipendenti della sanità pubblica. Erano 14 anni che i lavoratori della sanità privata attendevano questo risultato: ora si devono avviare quanto prima i confronti per il rinnovo del contratto nazionale del restante settore della sanità privata e cioè la riabilitazione che, nelle Marche, coinvolge principalmente il gruppo Kos Care ovvero il Santo Stefano di Potenza Picena e i relativi centri di riabilitazione, Villa Adria, Villa Iolanda e altri ancora».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2020 alle 12:13 sul giornale del 29 settembre 2020 - 300 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bw0y





logoEV