Potenza Picena: sinergia Comune-Tim-Open Fiber, via ai lavori per portare la banda ultra larga in città

4' di lettura 28/09/2020 - Sono iniziati i lavori per portare la fibra in città, con una formula nuova e personale che vede la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti, nel rispetto degli impegni già presi.

«I cantieri di Open Fiber si sarebbero dovuti aprire a febbraio 2020, ma nonostante i solleciti della Regione e del Comune stesso, ciò non è accaduto, né è stato comunicato un nuovo cronoprogramma pur avendolo insistentemente richiesto in diverse occasioni – precisa l'assessore ai lavori pubblici e urbanistica Luisa Isidori – una mancata apertura dei lavori che riguarda molti Comuni marchigiani, tanto che con una nota del 27 luglio 2020, a seguito di una richiesta di chiarimenti da parte dell'amministrazione, Infratel risponde: "I Comuni delle Marche su cui Open Fiber ha aperto la commercializzazione dei servizi agli operatori sono Montalto nelle Marche, Montedinove e Cossignano; il progetto esecutivo FTTH presentato da Open Fiber (relativo al Comune di Potenza Picena) a febbraio 2020 è stato respinto da Infratel Italia nel medesimo mese in quanto non soddisfaceva gli obblighi di gara e di offerta con particolare riferimento al mancato collegamento di alcune aree industriali. Ad oggi tale progetto esecutivo non è stato ancora riconsegnato da parte di Open Fiber. Con nota pec del 19/05/2020 la scrivente (Infratel) ha chiesto formalmente ad Open Fiber un aggiornamento sullo stato del progetto esecutivo FTTH di Potenza Picena. Si specifica che Infratel Italia potrà emettere l’ordine di esecuzione per i suddetti lavori solo a valle di una validazione positiva del progetto esecutivo." Visti quindi i ritardi, l'impossibilità di avere certezze, e nello stesso tempo consapevoli della necessità di una connessione veloce, dovuta anche al particolare momento di emergenza, questa amministrazione ha ritenuto di considerare la proposta progettuale della Tim ricevuta a luglio con nota del 10 luglio che prevede la connettività in banda ultra larga entro l'anno. Avendo in essere però una convenzione con Infratel, dove la priorità dei lavori da realizzarsi sul territorio e/o l'utilizzo di infrastrutture esistenti viene dato a Open Fiber, per autorizzare il progetto di Tim, l'ufficio tecnico comunale ha chiesto e ottenuto un confronto con tutti i soggetti coinvolti, avvenuto in varie fasi tra agosto e settembre: la Regione, che supervisiona e controlla il progetto regionale per la BUL (Banda Ultra Larga), Infratel che ha vinto la gara per la digitalizzazione del territorio nazionale, Open Fiber che ha vinto la gara per l'appalto dei progetti Marche e Umbria, e Tim il gestore privato che si è proposto per realizzare i lavori nel nostro Comune. A seguito di una serie di colloqui, conferenze telefoniche, incontri e corrispondenza mail, si è giunti ad un accordo, dove si chiarisce come realizzare le infrastrutture o utilizzare quelle esistenti per il passaggio della fibra da parte di Tim. Si è cercato di rendere compatibili sin da ora i due progetti Openfiber e Tim in modo da poter partire da subito con l’operatore privato, senza precludere l’attuabilità del progetto Infratel, in linea con il tentativo che si sta perseguendo a livello nazionale tramite il progetto di una “rete unica” che consentirebbe agli operatori Tim e Openfiber di mettere in comune i propri asset. I lavori dell’operatore privato Tim partiranno dal capoluogo, per diramarsi al centro storico, alle aree periferiche e arrivare a Porto Potenza, con il completamento dei lavori entro il 2021. Grazie alla disponibilità e sostegno dei responsabili regionali BUL, di Infratel, Openfiber e Tim, al lavoro dell'UTC e alla volontà di questa amministarzione di voler trovare una soluzione, Tim e Open Fiber, potranno realizzare i lavori in sinergia. Potenza Picena è il primo Comune che ha promosso questo approccio permettendo ai soggetti attuatori, pubblici e privati di poter utilizzare insieme le infrastrutture esistenti e coordinarsi. Un lavoro in piena collaborazione che ha portato qualche giorno fa al rilascio dell'autorizzazione da parte del nostro ufficio tecnico a Tim per poter eseguire i lavori, senza andare in contrasto con la convenzione firmata con Infratel e i lavori previsti da Open Fiber».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2020 alle 12:04 sul giornale del 29 settembre 2020 - 355 letture

In questo articolo si parla di attualità, potenza picena, comune di potenza picena, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bw0x





logoEV
logoEV