Sfratto dell'Accademia Primo Dialetto, Gabellieri punta il dito su Ciarapica: "Malafede o incompetenza la sua"

2' di lettura 17/09/2020 - Ci tengo a fare chiarezza su questa vicenda, che di nuovo a distanza di mesi e negli ultimi giorni di campagna elettorale va a toccare quanto insieme fu fatto durante il mio impegno come assessore di Civitanova. Mi spiace se l’Accademia Primo Dialetto si sia sentita messa da parte, tuttavia gli interventi compiuti offrivano opportunità ben diverse.

Dopo l’accordo firmato con l’Unitelma Sapienza, che ha ampliato l’offerta di studi universitari di Civitanova, l’associazione non fu certo abbandonata. Furono invece trovati nuovi spazi per ospitare l’Accademia Primo Dialetto, ovvero il locale in Via Verga, in condivisione con l’Unitre. Da qui nasceva un’occasione di incontro e contaminazione delle attività, tra teatro e istruzione, verso la quale l’Unitre si pose subito con entusiasmo. Questa era l’intenzione, che forse non è stata poi ben spiegata e seguita da chi mi ha succeduto.

Infatti, l’intervento non fu certamente una mia iniziativa segreta e personale. Una volta di più resto perplessa e preoccupata dalla posizione del sindaco, in quanto anche in questa occasione le mie azioni di assessore erano note all’amministrazione, condivise e incentivate. Niente è mai stato fatto alle spalle del sindaco, che è invece sempre stato informato quando non ha personalmente indicato gli interventi da compiere. Da cittadina sarei molto preoccupata se un amministratore non fosse a conoscenza delle azioni dei propri assessori.

Di conseguenza si tratta di malafede o di incompetenza, in entrambi i casi il sindaco deve assumersi le proprie responsabilità per il modo in cui ha gestito e gestisce tutt’ora la città di Civitanova. Per quanto ancora potrà nascondersi dietro le azioni di un assessore uscito ormai da mesi dall’amministrazione? A maggior ragione quando ne ha incorporato tutte le deleghe nel suo ruolo.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2020 alle 18:44 sul giornale del 18 settembre 2020 - 309 letture

In questo articolo si parla di attualità, gabellieri, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bwmh





logoEV