Porto Recanati: la Form omaggia Bach a 250 anni dalla nascita

2' di lettura 05/08/2020 - Sarà l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, diretta dal maestro David Crescenzi e con protagonista il violino di Alessandro Cervo, a chiudere venerdì 7 agosto con il concerto “Beethoven 5” il cartellone di Porto Recanati Festival-Estate 2020 realizzato all’Arena Gigli dalla collaborazione fra Comune e Amat con il contributo di MiBACT e Regione Marche.

In occasione dei 250 anni dalla nascita del genio di Bonn, la Form offre un grande appuntamento con le musiche beethoveniane: Coriolano, Ouverture in do min., Op. 62; Romanza per violino e orchestra in fa magg., Op. 50 e, in chiusura la Quinta Sinfonia in do min., Op. 67. Nota come “Sinfonia del destino” e dalla spettacolare monumentalità, la Quinta nell’immaginario collettivo rispecchia il volto più noto di Beethoven: quello di un titano-eroe in lotta contro le forze avverse della natura per realizzare i più alti ideali dell’umanità. Che, per dirla con Schumann, «per quanto la si ascolti ogni volta esercita su tutti, e a tutte le età, un fascino impressionante».

Biglietti di cortesia a 3 euro in prevendita presso l’ufficio Iat in Corso Matteotti 111 a Porto Recanati, tel. 071/9799084 e in tutte le biglietterie del circuito Amat/Vivaticket.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-08-2020 alle 10:58 sul giornale del 06 agosto 2020 - 208 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsw8





logoEV