Il maltempo intasa i fossi, torna il divieto di balneazione tra molo nord e Attilio

1' di lettura 05/08/2020 - Maltempo non significa solo sottopassaggi allagati e alberi caduti a Civitanova. Ancora una volta, la piena di acqua e fango ha spinto l’Atac all’attivazione degli scolmatori, che così hanno portato in mare le acque eccedenti del depuratore. Conseguenza è stata l’immediata ordinanza di divieto di balneazione nel tratto che va dal molo nord all’ stabilimento balneare Attilio compreso.

Niente di nuovo, era già successa la stessa cosa un mese e mezzo fa in occasione di una analoga ondata di maltempo. Il guaio è che la balneazione verrà riaperta solo dopo le necessarie analisi dell’Arpam e con la stagione turistica che entra nel clou non è che sia proprio il massimo. L’ultima volta il divieto di fare il bagno era durato per cinque giorni, se dovesse andare così anche stavolta si rischierebbe di compromettere uno weekend più caldi di agosto. Decisamente, piove sul bagnato.

Si segnalano inoltre diversi sottopassaggi allagati, soprattutto a Fontespina: sono già in azione da stamattina i Vigili del Fuoco per ripristinare la situazione

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 05-08-2020 alle 14:24 sul giornale del 06 agosto 2020 - 241 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsyN





logoEV