Elettrificazione della linea ferroviaria Civitanova-Albacina: lavori al via, circolazione sospesa

Treno regionale 2' di lettura 16/07/2020 - “La Regione Marche ha lavorato concretamente per addivenire a questo importantissimo risultato per il territorio che consentirà di essere tra le regioni con la più alta quota di rete ferroviaria elettrificata”. Esprime soddisfazione l’assessore ai Trasporti Angelo Sciapichetti alla presentazione di questa mattina dei lavori di elettrificazione e potenziamento tecnologico della linea Civitanova-Albacina.

“Dopo i numerosi vantaggi conseguiti all’elettrificazione delle linea Ascoli e Porto d’Ascoli prevalentemente finanziati dalla Regione Marche che hanno consentito la riduzione dei tempi di percorrenza, l’introduzione di materiali elettrici e la facilità di collegamento tra capoluoghi – aggiunge l’assessore – oggi festeggiamo un altro importante traguardo che porterà benefici in termini di maggiore capacità della linea, l’incremento della regolarità del traffico ferroviario e naturalmente benefici di carattere ambientale e migliori prestazioni per l’utilizzo di materiale rotabile elettrico”.

Sciapichetti ha inoltre anticipato che è prevista dal nuovo contratto di servizio stipulato con Trenitalia la consegna di nuovi mezzi. Cantieri al lavoro, dunque, dal 29 luglio al 30 agosto per l’elettrificazione della linea ferroviaria Civitanova - Albacina. Gli interventi, a cura di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) riguarderanno l’attivazione del Sistema di Controllo Marcia Treno (SCMT), tecnologia in grado di garantire elevati standard di sicurezza. L’investimento economico complessivo per gli interventi di elettrificazione è di 110 milioni di euro, di cui 40 dal fondo FSC 2014 2020 e 70 già inseriti nell’aggiornamento 2020 del Contratto di Programma MIT RFI parte investimenti 2017 2021. Per permettere le attività di cantiere, sull’intera linea Civitanova – Macerata - Albacina la circolazione ferroviaria sarà sospesa.

“I disagi causati dalla chiusura della circolazione ferroviaria verranno ovviamente ridotti dal programma di bus sostitutivi che consentiranno il collegamento con Civitanova per la tratta Adriatica e con Fabriano per la tratta romana. Saranno sacrifici ampiamente ripagati dai benefici che deriveranno dai lavori per l’elettrificazione e il potenziamento dell’infrastruttura” conclude Sciapichetti.

I lavori sono effettuati nei mesi estivi per contenere al minimo i disagi ai lavoratori pendolari e agli studenti che, in tale periodo, riducono in maniera considerevole le proprie esigenze di mobilità per studio o lavoro. Gli orari dei bus sostitutivi e le variazioni dell’offerta commerciale saranno consultabili su trenitalia.com, su Fs news.it e nell’orario ufficiale.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2020 alle 14:35 sul giornale del 17 luglio 2020 - 227 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, macerata, matelica, san severino marche, treno regionale, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bqNV