Potenza Picena: Centri estivi, PD+Civico49: "Imbarazzante situazione di ritardo e silenzio. Chiesto punto dedicato in seduta"

1' di lettura 28/05/2020 - La stagione estiva è oramai alle porte e ad oggi la Giunta Tartabini non ha ancora dato avvio alle procedure per attivare i centri estivi nel nostro territorio. Molte famiglie ci esprimono seria preoccupazione e comprensibile disorientamento in quanto i centri estivi rappresentano un servizio essenziale a loro sostegno e già da tempo in molti stanno invano cercando di capire come potersi organizzare.

Numerosi comuni della nostra zona non hanno perso tempo, hanno già avviato avvisi pubblici per raccogliere manifestazioni d’interesse (Recanati, Civitanova Marche ed Osimo) o stanno lavorando pubblicamente per organizzarli (Montelupone, Montecosaro). Il Dipartimento per le politiche della famiglia, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in data 20 Maggio ha infatti pubblicato le linee guida per le attività ludico ricreative e centri estivi per bambini e ragazzi dai 3 ai 17 anni.

Per cercare di superare questa imbarazzante situazione di ritardo e di silenzio abbiamo chiesto con nota protocollata di inserire un punto dedicato, integrando l’o.d.g. della 3° commissione consiliare di giovedì 28 mattina.

Vogliamo sollecitare una rapida soluzione della questione e richiamare l’attenzione della Giunta su un servizio probabilmente troppo sottovalutato ed invece molto importante per tante famiglie nostre concittadine che non vorrebbero doversi trovare costrette a rivolgersi a servizi promossi da comuni limitrofi.

Gruppo consiliare PD + Civico 49






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-05-2020 alle 15:22 sul giornale del 29 maggio 2020 - 320 letture

In questo articolo si parla di attualità, potenza picena, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bmE0