Tamponi e test a tappeto: a Villa dei Pini inizia la “Fase Due”

3' di lettura 27/05/2020 - Tamponi, test a tappeto e altissimi i livelli di guardia per garantire sicurezza e controllo a tutela di pazienti e operatori. La Clinica Villa dei Pini di Civitanova Marche, trasformata in Covid hospital nel pieno della pandemia per supportare la sanità pubblica, è pronta alla sua “Fase due”.

Completati gli ultimi interventi di sanificazione e di riorganizzazione dei locali e degli ambienti, la Clinica è “pulita” dal Covid e da lunedì è tornata alle attività per la quale è un punto di riferimento nel territorio e che erano state nel frattempo sospese proprio per ottemperare al suo nuovo ruolo dedicato ai pazienti positivi al Covid19.

“Riapriamo nella massima sicurezza – dice il Direttore Sanitario di Villa dei Pini, Nicoletta Damiani – abbiamo previsto protocolli stringenti, tamponi e test a tappeto per tutti e doppio tampone negativo prima dei ricoveri. Ci siamo dati livelli di guardia molto alti per garantire sicurezza e controllo a tutela di pazienti e operatori”. “Più motivati e appassionati che mai del nostro mestiere – continua la Damiani – torniamo a disposizione del Servizio Sanitario Regionale per compiere la missione che sta alla base della nostra organizzazione”. “In questo momento che rappresenta in qualche modo un nuovo inizio per la Clinca – conclude il DS - vorrei ribadire tutta la nostra stima ai colleghi che sono “rimasti a bordo”, caricandosi di un grande lavoro, per prendersi cura dei pazienti che ci sono stati affidati. Sono fiera di quanto questi colleghi hanno fatto”.

Dunque dopo due mesi in prima linea nella lotta contro il Covid, pronta a dare supporto nei momenti più critici per la sanità marchigiana arrivando a ricoverare dagli ospedali pubblici fino ad oltre 70 pazienti positivi Covid19, da ieri (lunedì) Villa dei Pini è tornata quella che tutti conoscono. Un “nuovo inizio” simbolico ma importante per la Clinica civitanovese che ha dato un supporto significativo alla sanità regionale proprio nel picco della pandemia.

Ricordiamo infatti che Villa dei Pini ha ben presto dato la propria disponibilità al Sistema Sanitario Regionale mettendo a disposizione posti letto finalizzati a consentire il trasferimento di pazienti dalle strutture pubbliche e liberare queste ultime per i crescenti casi emergenziali di pazienti affetti da Covid-19 che necessitano delle cure in fase acuta. Un impegno ed una disponibilità da parte della Clinica civitanovese che sono aumentati in modo esponenziale nel giro di poco tempo, con l‘accrescere dei contorni emergenziali che la pandemia stava assumendo in regione. Cosicché dai primi 8 posti letto previsti, la Clinica ha incrementato la propria disponibilità fino ad arrivare ad un picco di oltre 70 pazienti ricoverati in fase post-critica, stabilizzati dal punto di vista della respirazione autonoma ma ancora bisognosi di uno stretto monitoraggio clinico e una adeguata assistenza che una Clinica multiprofessionale come Villa Pini ha saputo garantire.

Gruppo KOS








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2020 alle 15:48 sul giornale del 28 maggio 2020 - 811 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmAr





logoEV