Potenza Picena: Garofolo (PD), "Giunta Tartabini il 25 aprile non ricorda la Liberazione. Non siamo nuovi a certi episodi"

25 aprile 2' di lettura 23/04/2020 - Per servire al meglio la propria comunità In tempi di crisi come quello che stiamo vivendo per l’emergenza covid19 chi amministra dovrebbe mantenere serietà e dedizione, non certo impiegare il proprio tempo a piegare le istituzioni alle proprie convenienze politiche.

Purtroppo invece è proprio questo quello che è successo a Potenza Picena dove il Sindaco Noemi Tartabini ha accolto la vergognosa proposta dei “meloniani” La Russa, Rauti e Santanchè di utilizzare la ricorrenza del 25 Aprile non per ricordare la Resistenza e la Liberazione dal nazifascismo, bensì “per onorare i morti di tutte le guerre, del coronavirus, cantando non Bella Ciao ma la canzone del Piave”.

A Potenza Picena il Sindaco non ha proposta la canzone del Piave, ma la cosa in realtà non ci avrebbe sorpreso dato che già lo scorso anno Tartabini infastidita dal canto Bella Ciao aveva espresso l’intenzione di non celebrare più la Festa della Liberazione d’Italia. Per capire il valore universale di Bella Ciao, canto di resistenza e di libertà, consiglio al Sindaco di vedere con molta attenzione il video di incoraggiamento inviato al popolo italiano dai vigili del fuoco britannici.

In verità non siamo nuovi a certi episodi, ad un anno dalle polemiche dello scorso 25 Aprile, ne contiamo una lunga serie che testimoniano il ripetuto rigurgito di ideologie fasciste e di estrema destra. Ricordiamo la celebrazione in pompa magna dell’impresa di Fume prima e la cancellazione poi del Giorno della Memoria (commemorazione delle vittime dell’Olocausto) in favore del Giorno del Ricordo (commemorazione delle vittime delle Foibe) affidato ad un esponente del proprio partito “Fratelli d’Italia”. Infine la partecipazione del loro capitano, candidato in pectore Governatore delle Marche, Deputato Francesco Acquaroli alla cena per commemorare la marcia su Roma.

A questo punto appare assolutamente indispensabile ricordare alla Giunta Tartabini che il compito di chi protempore amministra il Comune di Potenza Picena non è quello di riscrivere i principi basilari della convivenza civile, ma di rispettare e diffondere i valori di chi ha combattuto e sconfitto il fascismo.

Enrico Garofolo
consigliere comunale






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2020 alle 17:43 sul giornale del 24 aprile 2020 - 351 letture

In questo articolo si parla di attualità, partito democratico, potenza picena, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bkcU





logoEV
logoEV