2 aprile Giornata di consapevolezza sull'Autismo: assessorato al Welfare e l'Asp Paolo Ricci fanno il punto

4' di lettura 02/04/2020 - Dall'inizio di questa Amministrazione si sono già avviate diverse iniziative e molte ce ne sono all'orizzonte.  Dalla colonia estiva per ragazzi oltre i 14 anni passando per Bookbox, realizzato in sinergia con ANFFAS per un progetto di vera inclusione e autonomia, arrivando alla recente collaborazione con le famiglie di Omphalos - I bambini delle fate che avrebbero dovuto, in sinergia con l'assessorato, organizzare l'importante convention "sporcatevi le mani" in sala consiliare lo scorso 14 marzo, che ad oggi è rimandata a data da destinarsi.

Il coronavirus ha posticipato l'avvio di diverse iniziative a cui si lavorava da tempo, incluso un momento di sensibilizzazione a cui in questi giorni avrebbero dovuto partecipare Damiano e Margherita Tercon, da Italia's got talent, e Lorenzo Cardone, ambasciatore del saluto, che la scorsa estate ha fatto tappa con il padre nella nostra città.

"Avevamo contattato i ragazzi in un'unica occasione perché oltre i limiti hanno saputo declinare le loro attitudini col prezioso aiuto dei loro cari. Il ruolo della famiglia è fondamentale, sempre. È importante ribadire che molto c'è da fare sull'Autismo. Non solo sui servizi, ma anche sulla mentalità e i pregiudizi: non a caso si parla di uno spettro che raccoglie molti disturbi, al cui interno ci può essere certamente una gamma di talenti variegati, ma anche difficoltà e livello di funzionamento differenti. L'ultimo nato dalla collaborazione tra i nostri enti è il progetto Siblings, spazio a sostegno dei fratelli di soggetti con disabilità. La famiglia, la scuola, le istituzioni e la comunità tutte devono crescere in uno sguardo che pensi spazi appositi ma anche inclusione concreta. Un genitore mi ha detto che di autismo non si muore, ma è difficile viverci: il nostro compito e rendere serena quanto più possibile la vita di tutti, indipendentemente dalle loro difficoltà. " commenta l'assessore Barbara Capponi.

Continua Agostino Basile, presidente dell'asp Paolo Ricci: "Per il 2 aprile avevamo previsto una serie di iniziative ma in questo periodo dobbiamo seguire le indicazioni di stare a casa. Naturalmente avremo modo di realizzarle prossimamente. In questa giornata ho il piacere di comunicare l'avvio di un altro servizio ovvero il progetto di "autonomia e inclusione" rivolto a ragazzi con autismo e non solo di età dai 13 ai 23 anni. Il progetto, già finanziato e pronto, partirà appena l'emergenza sanitaria sarà conclusa. Potenziare le abilità di autonomia di queste persone é uno degli obiettivi più importanti per migliorare la qualità della vita dei ragazzi e delle loro famiglie. Cercheremo anche di coinvolgere associazioni, scuole, volontariato, privati e tanti altri per promuovere esperienze di inclusione in città e nel centro dove verranno svolte molte attività. Potrà essere una esperienza di condivisione per tante persone nella nostra città.

Anche questo progetto nasce grazie alla collaborazione con l'assessorato alle Politiche Sociali. Questa sinergia credo sia una risorsa fondamentale.

Vorrei ringraziare il personale dei Servizi Sociali del Comune e del Paolo Ricci per la disponibilità e collaborazione molto preziosa.

Naturalmente siamo consapevoli che questo non basta e che c'é un'altra realtà dell'autismo di cui ultimamente si parla poco ovvero delle persone con autismo che presentano disturbi comportamentali molto importanti e disfunzionali che procurano disagi notevoli alle famiglie.

Come ci ha ricordato una mamma di uno di questi ragazzi non ci sono solo ragazzi ad alto funzionamento e non possiamo dimenticare altre realtà. Il nostro consiglio di amministrazione, insieme all'Amministrazione, ha iniziato quanto necessario per poter realizzare un centro per l'autismo che tenga conto anche di situazioni più gravi. Le famiglie vanno sostenute concretamente con servizi adeguati. Naturalmente ci vorrà del tempo per la realizzazione ma ce la faremo. Chiederó anche la collaborazione di tutti coloro che vorranno contribuire per la realizzazione di questa struttura. Comunque ricordo che già da ora abbiamo un centro residenziale e diurno dove ci sono ospiti persone con disabilità. Questo periodo spero stia aiutando tutti, politica e cittadini, a riflettere sulle priorità e su come destinare le risorse economiche. Sono fiducioso".

Barbara Capponi e Agostino Basile








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2020 alle 16:29 sul giornale del 03 aprile 2020 - 181 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, comune di civitanova marche, civitanova, autismo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/biTQ





logoEV