Consulenza esterna per ricostruire la vicenda degli avvisi Tasi, Corvatta: retromarcia senza nessuna autocritica

1' di lettura 26/03/2020 - Dopo aver deriso e sfottuto l'opposizione ed il sottoscritto, ecco che finalmente l'amministrazione e l'assessore Belletti giungono a Canossa ed ammettono il madornale errore amministrativo operato nella vicenda degli avvisi Tasi.

Lo fanno con lo stile loro consono, cambiano completamente strada senza un minimo di autocritica e senza dar conto minimamente di quello che hanno fatto sin'ora. La decisione di affidare un incarico esterno denuncia ancora una volta l'incapacità ad amministrare dell'attuale giunta. Così la lista delle risorse sperperate in questa vicenda si allunga ancora e sarebbe a questo punto quasi comica, se non fossero i nostri soldi: dai mancati introiti per non aver saputo gestire gli avvisi Tasi, ci hanno aggiunto prima le spese per la convenzione a nostro avviso irregolare, poi le spese legali per opporsi al nostro ricorso, ed ora che sostanzialmente ci danno ragione, le spese per un'altra consulenza! Solo di spese di consulenti ed avvocati siamo a decine di migliaia di euro senza contare i mancati introiti, tutti a carico dei civitanovesi!






Questo è un articolo pubblicato il 26-03-2020 alle 17:19 sul giornale del 27 marzo 2020 - 900 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bit4





logoEV