Aggressione nella notte di Capodanno, la Lega: al fianco delle forze dell'ordine

polizia archi notte 1' di lettura 03/01/2020 - Sono finiti in manette i due ragazzi, entrambi magrebini, che nella notte di Capodanno prima hanno aggredito alcuni ragazzi per futili motivi e poi si sono scagliati contro gli agenti di Polizia intervenuti per provare a riportare la calma.

Mentre per i due si è aperta la partita giudiziaria presso il Tribunale di Macerata, la Lega, nelle figure del coordinatore provinciale Simone Merlini e dell'assessore alla sicurezza del Comune di Civitanova Giuseppe Cognigni, si schiera al fianco delle forze dell'ordine.

"Con l’aggressione in cui sono stati coinvolti degli irregolari cominciamo il 2020 esattamente da dove avevamo lasciato - sottolineano Merlini e Cognigni - Macerata e provincia sono immerse nel caos conseguente all’immigrazione incontrollata che costringe le forze dell’ordine a fare gli straordinari.

A loro va tutta la nostra solidarietà perché subiscono, oltre al rischio, l’offesa di un governo che vuole buttare alle ortiche non solo i confini nazionali, ma anche i decreti sicurezza. Non è civile quel luogo in cui non si può chiacchierare tra amici in una tranquilla serata di festa senza rischiare di essere picchiati se non peggio. Mentre l’amministrazione comunale di Macerata impegna per altri tre anni i maceratesi a farsi carico dei famigerati programmi di accoglienza Sprar, la Lega di Matteo Salvini ribadisce l’impegno a mettere al primo posto della politica locale il bene dei cittadini e non di sedicenti rifugiati".






Questo è un articolo pubblicato il 03-01-2020 alle 08:50 sul giornale del 04 gennaio 2020 - 290 letture

In questo articolo si parla di politica, articolo, polizia archi notte, marco pagliariccio, aggressione, polizia, civitanova

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/beEX





logoEV
logoEV
logoEV