Porto Recanati: affittano una casa inesistente ad una studentessa, denunciati per truffa padre e figlio romani

Truffa on line 1' di lettura 03/06/2019 - A Porto Recanati, i Carabinieri hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per concorso in truffa, un padre 65enne e il figlio 33enne di Genzano (RM), poiché è stato accertato che, a gennaio, si erano fatti accreditare la somma di 400 euro da una studentessa di Porto Recanati, per l’affitto di una casa a Milano, rivelatasi successivamente inesistente.

Dalle coordinate bancarie della carta “postepay” intestata all’ex fidanzata del 33enne, è risultato l'utilizzo fraudolente, per cui l'uomo è stato denunciato anche per indebito utilizzo di carta di credito e di pagamento.






Questo è un articolo pubblicato il 03-06-2019 alle 15:24 sul giornale del 04 giugno 2019 - 311 letture

In questo articolo si parla di cronaca, truffa, porto recanati, postepay, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8cj





logoEV