Porto Recanati: controlli all'Hotel House, 4 persone denunciate, sequestrati 104 grammi di eroina

hotel house 2' di lettura 20/02/2019 - A Porto Recanati (Mc), i carabinieri della compagnia di Civitanova Marche, unitamente a quelli del comando provinciale di Macerata e congiuntamente a personale dei Cc gruppo forestale Macerata, Cc Nucleo cinofili pesaro, Cc Nucleo ispettorato lavoro Macerata e con l’impiego di un elicottero del 5^ nec di Pescara, hanno messo in campo un servizio di controllo all’Hotel House di Porto Recanati, per contrasto immigrazione clandestina, spaccio sostanze stupefacenti e reati in genere.

I militari hanno proceduto ai controlli nel piazzale del plesso, ed al successivo deferimento all’autorita’ giudiziaria competente di un tunisino 34enne, senza fissa dimora, per detenzione fini spaccio sostanze stupefacenti, poiché trovato in possesso di un grammo circa di hashish, divisa in due dosi pronte per la cessione.

Il responsabile legale del parcheggio adiacente il palazzo, è stato denunciato per rifiuti pericolosi e deposito incontrollato di rifiuti, poiché nelle aree nord (50 mq) e sud ovest (150 mq) del parcheggio condominiale, venivano rinvenuti rifiuti abbandonati e veicoli fuori uso in stato di abbandono. Per questi ultimi venivano elevate 10 sanzioni amministrative.

Gli operanti insieme ai reparti speciali presenti, operavano inoltre al controllo di alcune attivita’ commerciali. In un bar, elevata sanzione amministrativa per 2.000 euro, per omessa predisposizione del manuale di autocontrollo basato sui principi dell’haccp. Seguirà la segnalazione all’Asur area vasta nr.3 di Macerata per carenze igienico-sanitarie dei locali. Il titolare, verrà deferito all’Autorità Giudiziaria competente per mancata effettuazione della valutazione rischi, omessa sorveglianza sanitaria ai dipendenti, omessa formazione sulla sicurezza ed informazione sui rischi connessi all’attivita’ lavorativa, installazione di impianto video sorveglianza non autorizzato. Elevate sanzioni per complessivi 6.200 euro.

Il titolare di un supermercato verrà’ deferito all’a.g. competente per omessa sorveglianza sanitaria ai dipendenti, omessa formazione sulla sicurezza ed informazione sui rischi connessi all’attivita’ lavorativa, installazione di impianto video sorveglianza non autorizzato. Elevate sanzioni per 4.500 euro.

Al titolare di un alimentari, elevata sanzione amminstrativa di 1.500 euro per mancata rintracciabilita’ degli alimenti, in seguito al rinvenimento di circa 10 chili di carne ovina sprovvista della rintracciabilità (sequestro eseguito ex art.13 l.689/1991).

Nel piazzale esterno sono state sequestrate 2 autovetture risultate senza copertura assicurative ed elevate sanzioni amministrative ai sensi dell’art.193 del cds. Venivano inoltre rinvenuti occultati nei pressi della scala antincendio posta al piano 7° scala “a” dello stabile, 104,5 grammi di eroina.






Questo è un articolo pubblicato il 20-02-2019 alle 09:50 sul giornale del 21 febbraio 2019 - 278 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, porto recanati, hotel house, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a4ti





logoEV
logoEV