SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > POLITICA
comunicato stampa

Potenza Picena: turismo, il PD chiede un’“accessibilità intelligente” di arenile e lungomare

2' di lettura
530

porto potenza picena
Con delibera n. 22 del 1 aprile 2015, il Consiglio Comunale di Potenza Picena, su proposta del Gruppo Consiliare del Partito Democratico, votava all’unanimità una mozione con la quale il Comune si dava l’obiettivo di migliorare l’accessibilità del lungomare e dell’arenile di Porto potenza coinvolgendo, in questo processo, anche gli operatori economici del litorale.

L’accessibilità, per principio, è un diritto umano e come tale deve essere garantita a tutte le persone ponendo l’attenzione alle diverse esigenze. Da qui nasce l’idea del PD di promuovere un turismo accessibile che è l’insieme delle strutture e dei servizi che consentano a chiunque di vivere una vacanza in modo soddisfacente. Tuttavia, per far questo, deve essere attuata una gestione del territorio che dia un input affinché ci sia una costruzione di un “ecosistema inclusivo, ospitale e accessibile”.

Dopo una partenza positiva da parte dell’Amministrazione Comunale, in cui tutte le coalizioni sembravano essere concordi, l’unica azione, peraltro ad opera dell’acquisto di un privato di una carrozzina Jobs, donata a un balneare locale, tutto sembra essere silente.

La mozione, partita con lo slancio ideale unanime di tutte le parti politiche, si è poi arenata di fronte al disinteresse che l’Amministrazione Comunale ha dimostrato su una tematica più volte posta all’attenzione. Neanche un ordine del giorno, presentato nel corso di una seduta della Seconda Commissione Consiliare, è stato sufficiente per sensibilizzare gli animi e pianificare insieme le future misure e gli investimenti necessari a rendere le nostre spiagge fruibili da tutti.

Inoltre, di non meno rilevanza, è il fatto che una mozione approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale merita il giusto rispetto da parte degli organi competenti all’attuazione dei principi sopra richiamati.

Pertanto, con l’avvicinarsi della stagione estiva, avendo il dovere di essere trasparenti nei confronti dei cittadini, chiediamo per l’ennesima volta all’Amministrazione di porre in atto i necessari interventi sul litorale, in particolare sulle spiagge libere gestite direttamente dal Comune che devono diventare un esempio di gestione intelligente e inclusiva dell’arenile anche per i gestori privati, sull’esempio di molti comuni rivieraschi.

Speriamo che almeno questo appello che si rivolge alla loro dignità di amministratori pubblici possa essere accolto anche in virtù della espressione manifestata da loro stessi.



porto potenza picena

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2018 alle 11:02 sul giornale del 02 maggio 2018 - 530 letture