Al via "il teatro della comunità"

4' di lettura 18/07/2017 - “Ritorno al futuro” è il tema del Teatro della Comunità, che inizia oggi il suo percorso a Civitanova Marche dopo un'interruzione di qualche anno (il primo spettacolo fu organizzato nel 2005).

Si tratta di un progetto originale portato avanti dall'attore e regista di teatro e cinema Marco Di Stefano e dalla danzatrice, coreografa e attrice Tanya Khabarova. Lo spettacolo, che si svolgerà il 3 agosto al Varco sul mare, è stato presentato questa mattina, in conferenza stampa dagli stessi registi alla presenza del sindaco Fabrizio Ciarapica, dall'assessore al Turismo e alla Cultura Maika Gabellieri.

“Le precedenti edizioni hanno visto il tutto esaurito al cinema teatro Rossini – ha spiegato Di Stefano - quest'anno abbiamo scelto per il 3 agosto, ore 21, un luogo diverso e molto interessante il Varco al Mare, sotto l'ex fiera, dove un grande arco fa da tetto e un grande spazio è a disposizione di tutti, vicino alle splendide Palazzine Liberty. Lì per due settimane, a partire dal 19 luglio alle ore 20, cominceranno gli incontri gratuiti aperti a tutti e piano piano prenderà forma uno spettacolo scritto diretto interpretato costruito dai cittadini insieme alla totale nostra disponibilità”.

Ci sarà la partecipazione straordinaria di Osvaldo Corsica, Mimma e Vittoria. “Accolgo con gioia il ritorno del teatro della Comunità – ha detto Ciarapica. Ho incontrato Di Stefano nel 2007 quando ero assessore ai Servizi sociali e per cinque anni abbiamo sostenuto questo progetto davvero innovativo che unisce arte e sociale. Sono felice di dare il via a questo nuovo inizio, deliberato dalla passata Giunta, e siamo qui ad augurare al nutrito gruppo un grande successo”.

“E' stato un grande piacere per me conoscere questo artista vulcanico ed appassionato – ha detto Gabellieri – il teatro sociale ha un valore molto alto, unisce diverse generazioni e i disabili in uno stesso contesto e senza distinzioni e pregiudizi. Questa Amministrazione, che tanto vuole puntare sul dialogo, vede nel teatro della Comunità una bella occasione di comunicazione senza barriere, che ha un notevole valore terapeutico per gli attori e il pubblico”.

Di Stefano ha poi presentato alcuni dei compagni di viaggio: Alessandro Bianchi, video maker e scenografo che da anni ci segue con amicizia e attenzione, Pia Mora, attrice e splendida interprete jazz di Civitanova, Alessandro Dall'Omo, pianista e compositore jazz per anni colonna degli Skiantos, Ornella Bonaccorsi Testolini attrice e artista nel campo musicale (collaborazioni con Laura Pausini, Nek, Il Volo...), Emanuela Speranza con il gruppo di lettura Biblos, dove faremo letture al pomeriggio in spiaggia alla casetta di legno, la prima il 19 ore 18.00.

In forse una grande cantante lirica, Laura Marzola, se i suoi impegni lo permetteranno, Eliseo Mozzicafreddo, musicista e service luci audio, Piero Falduto, fotografo e collaboratore, Mauro Conciatori regista di cinema, documetarista, docente universitario e anche e non solo aiuto amico e assistente del grande Michelangelo Antonioni) infatti Mauro Conciatori ha deciso di venire a girare un docufilm su questa edizione estiva del Teatro Della Comunità. Questo per iniziare, ma tutti coloro che desiderano partecipare troveranno la porta aperta.

Il teatro della comunità non sceglie né fa alcuna selezione. La selezione avviene in forma naturale sulla base dell'entusiasmo e della voglia di partecipare, di essere di ogni cittadino. Inoltre nessuna barriera linguistica siamo in grado di gestire il progetto in inglese, italiano, francese, spagnolo, russo, una finestra sul mondo aperta a tutti nel segno della pace e dell'incontro, citando il grande Pier Paolo Pasolini OGNI INCONTRO è un MIRACOLO.

“Ringraziamo l'Amministrazione comunale – ha sottolineato il regista - e in particolare l'assessore alla cultura Maika Gabellieri, il sindaco Fabrizio Ciarapica ed chi negli anni ha creduto in questo progetto come Anna Menghi del Anmic, l'ex assessore Giulio Silenzi, Ermes Ercoli che ci volle a PopSophia nella splendida cornice di Civitanova Alta, la Croce Verde di Civitanova Marche che metterà a disposizione un mezzo per trasportare gli attori da Villa Letizia al Varco”.

Il teatro della Comunità ha ottenuto innumerevoli successi nel corso degli anni (94 produzioni a partire dal 1983 con la nascita del indimenticabile Festival internazionale di Amandola, ed innumerevoli altre manifestazioni legate a questa idea teatrale in oltre 18 paesi del mondo. Un metodo teatrale, un approccio, che permette a tutti i cittadini di essere attori e protagonisti per una volta e di poter scoprire il proprio talento, energia, consapevolezza e conseguentemente all'autostima conquistata, una nuova partecipazione alla vita pubblica e alla vita culturale in tutte le sue forme.

Per info: 3892581444 marcodistefanocinema@yahoo.it www.teatrodellacomunita.com








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-07-2017 alle 10:01 sul giornale del 19 luglio 2017 - 305 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, civitanova marche, comune di civitanova marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aLkS





logoEV