RecanatI: presentato a Roma "Infinito Recanati", il progetto pubblico-privato per la creazione di un nuovo percorso museale

2' di lettura 25/05/2017 - Un circuito uniforme tra le risorse culturali, museali e turistiche. È il progetto innovativo Infinito Recanati, presentato oggi alla sede della Regione Marche di Roma alla presenza del sottosegretario ai Beni Culturali Antimo Cesaro, del consigliere regionale Francesco Giacinti (in rappresentanza del presidente della Regione Luca Ceriscioli) e del sindaco di Recanati, Francesco Fiordomo.

Una nuova forma di cooperazione tra pubblico e privato, un unicum in Italia nel settore culturale, che prevede la creazione di un unico percorso museale diffuso che si snoda tra il Polo museale ed espositivo di Villa Colloredo Mels, la Torre Civica, il Museo “Beniamino Gigli”, l’ufficio di informazione turistica, il Museo Diocesano, la Chiesa di San Vito, la Foresteria CEA di Villa Colloredo Mels ed Museo della Musica di prossima realizzazione e, in prospettiva, la futura postazione di accoglienza e informazione nell’area sottostante il Colle dell’Infinito.

Un’idea sviluppata da Sistema Museo (il partner privato del progetto) che nasce con l’obiettivo di promuovere non la singola realtà museale o collezione ma il patrimonio culturale della città nel suo complesso, il tutto utilizzando anche le nuove modalità di fruizione culturale e di accoglienza turistica, aggiornata ai nuovi approcci multimediali ed esperienziali.

L’innovativo progetto vede anche il lancio di un nuovo City Brand, un nuovo marchio della città “recanati, città dell’infinito”, il richiamo non solo alla lirica dell’illustre poeta Giacomo Leopardi, come carattere identitario della città, ma al più ampio concetto di infinito che racchiude in sé una pluralità di valori e sensi ed evoca uno scenario ricco di opportunità culturali, turistiche, economiche e lavorative.

«Quello lanciato oggi è un progetto innovativo ed importante non solo per le Marche, ma anche per tutto il Paese perché presenta una modalità nuova per gestire e valorizzare il patrimonio culturale – afferma il consigliere Giacinti –. Ma c’è di più, oggi investire in cultura non è solo la chiave per avviare un nuovo sviluppo economico locale e nazionale, ma anche il modo e lo strumento per superare i tragici fatti, che stanno accadendo in queste ore, penso agli attacchi terroristici di Manchester. È fondamentale essere promotori di un dialogo tra le culture affinché possa esserci una crescita totale».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2017 alle 10:09 sul giornale del 26 maggio 2017 - 275 letture

In questo articolo si parla di cultura, recanati, Gruppo Pd Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aJIF





logoEV
logoEV