SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > SPORT
comunicato stampa

Volley Potentino: vittoria in casa con Tuscania in 4 set e imbattibilità interna mantenuta

5' di lettura
402

Volere è potere. Il tecnico Adriano Di Pinto aveva chiesto ai suoi uomini un successo convincente e la squadra lo ha ascoltato. Nella quarta giornata di andata del Girone Bianco in Seria A2 UnipolSai, il posticipo delle 19.30 tra il Volley Potentino e il sestetto viterbese agli ordini di Paolo Montagnani si è chiuso con una vittoria dei marchigiani in rimonta per 3 set a 1.

Un’affermazione che migliora la classifica dei biancazzurri, saliti a 6 punti, rilanciandone le ambizioni e cancellando le incertezze per l’andamento altalenante nelle prime uscite ufficiali che comunque avevano già offerto buone indicazioni. Dopo un avvio equilibrato e lo scatto finale degli avversari nella seconda parte del parziale, i potentini si sono superati negli ultimi tre set trainati da una regia impeccabile di Visentin e dalle sassate di Argenta, best scorer con 29 punti all’attivo. In crescita anche la ricezione e il muro nel finale. Il prossimo match a Siena con la capolista domenica 6 novembre alle 18.00.

LA GARA

Intrattenimento all’Eurosuole Forum con la scuola di ginnastica ritmica e artistica Mens Sana. Il Volley Potentino si schiera con Visentin al palleggio per Argenta opposto, Biglino e Codarin al centro, Bellini e Zonca in banda, Casulli libero. Gli ospiti si dispongono con l’ex Pinelli in cabina di regia per Maciel De Souza, centrali Calonico e Sesto, Shavrak e Ottaviani laterali, Marchisio libero.

1° set: Avvio di gara sotto il segno dell’equilibrio (7-6). Le due squadre procedono a braccetto (12-12), poi una conclusione murata e una ricezione fuori fase dei biancazzurri lanciano gli ospiti (13-16). La formazione di Montagnani mette il turbo con Maciel De Souza al servizio e in finalizzazione (14-19). I padroni di casa cercano di ricucire lo strappo e si riavvicinano dopo il mani out di Zonca (17-20). Pinelli fa male alla sua ex squadra dai 9 metri (18-23), ma il Volley Potentino non molla e torna a -2 con Bellini e Argenta in attacco, per poi ridurre a una sola lunghezza il ritardo ancora con Bellini (22-23). In volata si impone la Maury’s. Decisivo il servizio vincente di Shavrak (22-25). Marchigiani più precisi in attacco (54% contro il 44%), ma incassano 4 ace, soffrono in ricezione e perdono il duello nei block.

2° set: Avvio fulminante della GoldenPlast, tanto che Montagnani toglie Shavrak e lancia Mazzon prima del 6-1 targato Codarin a muro, poi chiama a rapporto i suoi. Gli uomini di coach Di Pinto sembrano rigenerati e mantengono l’iniziativa con giocate efficaci di Biglino(11-5), poi trovano il massimo vantaggio su un muro di Argenta (17-9). Il discreto margine di scarto genera un eccessivo rilassamento tra i potentini e la Maury’s ne approfitta centrando un filotto di 4 punti (17-13). Potenza Picena schiera anche Lazzaretto e torna a lottare. Casulli si supera in ricezione, mentre Argenta e Visentin si esaltano (21-15). Alti e bassi per la GoldenPlast che incappa in un’altra amnesia e si ritrova avanti solo di 3 punti (22-19). Gli scambi finali sorridono ai biancazzurri che passano 25-20 con Lazzaretto. Argenta mattatore con 8 sigilli. Squadra di casa più incisiva in attacco (47% contro 42% e a muro (3- 0). Equilibrio in ricezione.

3° set: Shavrak riparte dall’inizio per i viterbesi. Le squadre avanzano a braccetto e i marchigiani mettono il naso avanti con Argenta (8-7). Doppio vantaggio per la GoldenPlast sul muro di Codarin (12-10). Il massimo divario arriva su un errore di Tuscania (14-11). La Maury’s pareggia grazie a un tocco visto dal Video Check System che inverte la decisione arbitrale (14-14). Sul 15-16 Lazzaretto entra al posto di Bellini, ma Zonca trova le manone di Maciel (15-17). Potenza Picena non molla (17-17) e torna avanti con Zonca (19-18). I colpi dell’opposto carioca e un’infrazione dei potentini impongono a Di Pinto il time out (20-21). Al rientro il muro di Tuscania stoppa Argenta e Mazzon infierisce (20-23). Un attacco vincente di Bellini e un’ingenuità di Maciel rimettono tutto in discussione (22-23). Muro a tre vincente per la GoldenPlast (23-23) Testa a testa finale con lungolinea vincente di Maciel e pareggio di Argenta (24-24). Ai vantaggi si impone Potenza Picena con due perle di Argenta (26-24). Nonostante i 10 punti del brasiliano della Maury’s, Potenza Picena continua ad attaccare con più efficacia degli avversari.

4° set: Al rientro ottimo avvio del team di casa che dilaga dai 9 metri con Zonca e a muro con Bellini (7-2). Argenta incrementa il suo bottino personale e i punti del Volley Potentino (11-5). Sul 13-7 tra gli ospiti esce Sesto per Vitangeli. Poi Argent mette a terra il pallone del 15-8. Incontenibile Argenta grazie anche al buon lavoro dei compagni in ricezione e in regia, ma anche gli avversari perdono smalto (19-13).

Opposto Andrea Argenta: “Una partita bellissima con un pubblico straordinario. Abbiamo sofferto quando c’era da soffrire e siamo riusciti a cavalcare l’onda dell’entusiasmo. Sono tre punti fondamentali”.

GOLDENPLAST – MAURY’S 3-1

(22-25, 25-20, 26-24, 25-19 )

POTENZA PICENA: Casulli L, Codarin 7, Colarusso ne, Bucciarelli, Cristofaletti ne, Zonca 8, Bellini 15, Visentin 3, Argenta 29, Biglino 8, Marcovecchio ne, Lazzaretto 1. All. Di Pinto

TUSCANIA: Buzzelli 6, Calonico 9, Marchisio (L), Sesto 5, Vitangeli 2, Ottaviani 2, Pinelli 4, Mazzon 8, Bondini, De Souza 21, Shavrak 5, Dellepiaggi ne, Pieri L ne. All. Montagnani

Arbitri: Saltalippi di Perugia e Piperata di Bologna

Note: Durata set: 29’, 31’, 33’, 24’. Totale: 1h 57’. Potenza Picena: errori al servizio 15, ace 2 e muri 10. Tuscania: errori al servizio 16, ace 8 e muri 9





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-11-2016 alle 11:32 sul giornale del 02 novembre 2016 - 402 letture