Fiva Confcommercio: nuovo Consiglio Direttivo per affrontare la Bolkestein

3' di lettura 19/10/2016 - Un Consiglio Direttivo fatto di imprenditori capaci, in grado di traghettare la categoria del commercio ambulante in questo momento così delicato segnato dalle norme emanate dalla Bolkestein, la Direttiva Servizi.

E' questa la missione più importante del nuovo Consiglio Direttivo di Confcommercio Imprese per l'Italia Marche Centrali – Fiva, la Federazione dei venditori ambulanti che rappresenta la categoria. L'elezione è avvenuta nella sede Confcommercio Marche Centrali di Civitanova Marche al termine di una riunione molto partecipata nel corso della quale sono stati anticipati i temi che saranno trattati nell'ambito dell'attività del nuovo Consiglio Direttivo.

Presente all'incontro il direttore Confcommercio Imprese per l'Italia Marche Centrali: "Il commercio ambulante – le parole del prof.Massimiliano Polacco –, rappresenta il 18% del mercato interno italiano: il dato testimonia l'importanza di un settore che Confcommercio – Fiva rappresenta al meglio. L'intervento di Confcommercio – Fiva è stato determinante per il mantenimento delle licenze e dei posti di lavoro: è stato fatto davvero un grosso lavoro e sono convinto che il nuovo Consiglio Direttivo Fiva Confcommercio Marche Centrali proseguirà nel solco tracciato dalla Faderazione Nazionale. Il commercio ambulante è una risorsa fondamentale soprattutto per i nostri centri cittadini e va rispettata e supportata perché è in grado di valorizzare le nostre città".

A guidare il nuovo Consiglio Direttivo Confcommercio Marche Centrali - Fiva sarà Massimo Di Matteo che dopo aver condiviso le parole del direttore Polacco è entrato nel merito della questione Bolkestein affrontando subito il tema delle licenze di commercio ambulante date in affitto dai titolari: "E' importante – le sue parole –, che i titolari di licenza che hanno dato in affitto il loro titolo ne tornino in possesso entro novembre in modo da poter avere la garanzia di continuità del loro posteggio. Si sta approvando una modulistica unica in Italia in modo da agevolare il lavoro di tutti e daremo una pronta comunicazione a tutti quanti dei vari passaggi necessari per garantire la continuità lavorativa e dei titoli. Ci sarà parecchio lavoro da fare ma sono convinto che il nuovo Consiglio Direttivo è pronto ad affrontare le sfide per la categoria".

Nel corso della riunione sono state affrontate altre tematiche di grande interesse e sono state presentate alcune iniziative di ampio respiro che saranno lanciate da Confcommercio Imprese per l’Italia Marche Centrali. Il 22 novembre prossimo ci sarà Legalità mi piace la manifestazione che vuole sensibilizzare imprese ed istituzioni sul tema della contraffazione e abusivismo commerciale. Inoltre Confcommercio Marche Centrali lancerà un’altra iniziativa sulla legalità dal titolo Sos etichettatura nel corso della quale saranno affrontate, tra le altre questioni, problematiche connesse alla tracciabilità dei tessuti soprattutto nell’ambito del commercio di capi di abbigliamento sia in sede fissa che nei mercati ambulanti cittadini.

Oltre al presidente Massimo Di Matteo è stato eletto il nuovo Consiglio Direttivo che è così composto: Augusto Belardinelli vice presidente, Michele Schiavoni vice presidente, Mauro Pescini consigliere, Loris Sacripanti consigliere, Claudio Pioli consigliere, Stefano Sbrancia consigliere, Martino Corsi consigliere e Giorgio Terenzi consigliere.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2016 alle 17:07 sul giornale del 20 ottobre 2016 - 365 letture

In questo articolo si parla di attualità, confcommercio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aCvC





logoEV
logoEV
logoEV