Volley Potentino: il tecnico Di Pinto e il centrale Codarin, “C’ è rammarico per come gli avversari sono riusciti a girare la partita”

2' di lettura 10/10/2016 - Un exploit al servizio nel primo set. L’illusione di tornare nelle Marche con un bottino pregiato. Poi la crescita degli avversari dai 9 metri e qualche giro a vuoto dei biancazzurri.

La debacle della GoldenPlast Potenza Picena in Regular Season al PalaParenti, nel primo turno di Serie A2 UnipolSai contro i padroni di casa della Kemas Lamipel Santa Croce, suona quasi come una beffa per gli uomini di Adriano Di Pinto. Il club di viale Piemonte ha iniziato la gara sfoggiando una buona pallavolo in tutti i fondamentali. Al contrario, gli avversari si sono presentati al primo set stagionale contratti e meno precisi. Una volta rotto il ghiaccio, però, la squadra di Fulvio Bertini ha cambiato marcia mettendo in seria difficoltà Potenza Picena.

Tra i giocatori più incisivi va citato il centrale Lorenzo Codarin, autore di 11 punti (89% in attacco e due muri vincenti). Amareggiato per il risultato l’atleta al secondo anno in maglia biancazzurra: “Non mi aspettavo una partenza così sparata da parte nostra. Al tempo stesso non credevo che gli avversari potessero recuperare le proprie sicurezze in tal modo nei set successivi. In avvio siamo stati bravi al servizio. Poi, però, la Kemas Lamipel ci ha creato più di un problema in ricezione ed è girato il match. Il loro cambio di gioco ci ha messo in difficoltà. Avremmo dovuto sfruttare meglio la scia del primo parziale. Cercheremo di rifarci domenica prossima all’Eurosuole Forum con l’Aurispa Alessano”.

Sull’andamento della gara è intervenuto anche il tecnico Adriano Di Pinto:

“E’ un peccato commentare una sconfitta dopo un inizio di gara così promettente. Proprio l’approccio dei ragazzi testimonia con quanta cura avevamo preparato la trasferta al PalaParenti. Abbiamo giocato da squadra fin dal primo set, ma nell’arco della gara sono emerse le individualità degli avversari dai 9 metri e in attacco. Non era facile per noi contenere il loro servizio, ma abbiamo commesso troppi errori diretti in attacco. Abbiamo perso su un campo ostico con una formazione che fin dalle amichevoli aveva fatto vedere la sua stoffa. Alcune situazioni d’insieme stanno migliorando. Dovremo essere molto concentrati nel prossimo turno contro una squadra esperta come Alessano”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2016 alle 15:06 sul giornale del 11 ottobre 2016 - 418 letture

In questo articolo si parla di sport, volley potentino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aB9T