Basket: derby Aurora Bk Jesi-Ambalt Recanati

basket generico 3' di lettura 07/10/2016 - In attesa di sciogliere ufficialmente ogni riserva circa la composizione definitiva del proprio organico (inserito nel frattempo in organico il giovane anconetano classe ’98 Lorenzo Renna) l’Ambalt Us Basket Recanati si appresta ad affrontare la seconda giornata di campionato che coincide con il derby contro l’Aurora Basket Jesi.

Appuntamento all’Ubi Bpa Sport Center (domenica ore 18.00) per la prima trasferta dell’anno con i gialloblu di Marco Calvani reduci dalla brillante, e altrettanto adrenalinica, vittoria contro Imola all’esordio.

La truppa leopardiana si è allenata con continuità e solita dedizione durante la settimana e conta di arrivare all’appuntamento del derby marchigiano nel migliore delle condizioni fisiche e mentali. Dall’altra parte ci sarà una squadra che sarà altrettanto pimpante e vogliosa di ripetere il successo ottenuto nell’esordio quando i leoncelli di coach Cagnazzo sono andati ad espugnare il campo di Mantova. Alle porte quindi un derby aperto e frizzante tra due squadre in salute e che cercheranno di portare via i due punti e rimanere imbattute dopo due turni di campionato.

Jesi e Recanati sono due squadre che si conoscono bene per essersi incontrate due volte nella recente preseason. In entrambe le occasioni vittoria per l’Ambalt (al PalaCingolani nel quadrangolare di inizio settembre e nel “mini-match” del triangolare del PalaPrometeo Estra “L.Rossini” una settimana più tardi), risultati che lasciano ovviamente il tempo che trovano ma partite utili per capire il valore dell’avversario. L’Aurora si basa su una coppia di americani di grande valore e anche la prima giornata di campionato lo ha testimoniato. Tim Bowers e Dwayne Davis costituiscono gran parte delle armi dell’arsenale di coach Cagnazzo. Contro Mantova l’ex Ferentino ha segnato 15 punti, mentre il secondo miglior marcatore della Serie A greca 15/16 ne ha messi 24 al PalaBam. Con gli Usa a occupare due post sugli esterni, il quintetto leoncello si completa con Filippo Alessandri in cabina di regia, valida alternativa all’ex Falconara è il fanese Matteo Battisti, e la coppia di lunghi formata da Andrea Benevelli e dal capitano Marco Maganza (14 punti domenica a Mantova) visto a Recanati nella stagione 11/12 (33 presenze, 17′, 5,8 punti e 5,5 rimbalzi le sue medie in maglia USBR). Dalla panchina esce anche il georgiano Janelidze in un roster completato da giovani interessanti come Picarelli, al terzo anno a Jesi e il toscano classe 1998, Guido Scali.

Aurora e Ambalt di domenica sarà il terzo capitolo della fresca storia del derby di A2. Lo scorso anno entrambe le sfide furono colorate di arancioblu. Nell’andata del PalaCingolani, l’Aurora superò la squadra di casa 79-72 grazie ai 25 punti di Santiangeli e i 23 di Greene. Per Recanati i migliori furono Lawson (18) e Traini (17). Nel ritorno ancora un successo arancioblu con vittoria jesina all’ultimo secondo con tripla decisiva sulla sirena finale di Josh Greene (25 punti). Alla Recanati beffata non servì la doppia-doppia di Kenny Lawson (22+17).

L’Ambalt spera di prendersi la prima gioia nel derby, l’Aurora ovviamente vuole continuare la tradizione. L’esito spetta al campo in un derby che si giocherà davanti a una buona cornice di pubblico. Le due vittorie iniziali hanno infatti galvanizzato le due tifoserie e l’Ubi Bpa Sport Center si prepara ad accogliere un buon numero di spettatori. I biglietti per il settore ospiti, messi a disposizione dall’Aurora ai fans dell’Ambalt, sono andati praticamente esauriti. Pierini e soci proveranno a regalare ancora un’emozione vincente ai propri sostenitori.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2016 alle 23:15 sul giornale del 08 ottobre 2016 - 589 letture

In questo articolo si parla di sport, U.S. Basket Recanati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aB53





logoEV
logoEV