Porto Recanati: spaccio di droga, due arresti

arresto della polizia 1' di lettura 04/10/2016 - Gli agenti della squadra mobile di Macerata, nell'ambito dell'operazione di polizia giudiziaria “Black Sisters”, ha tratto in arresto due cittadini nigeriani domiciliati a Porto Recanati per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I due, un uomo ed una donna di 22 e 27 anni, al termine di una perquisizione personale e domiciliare, sono stati trovati in possesso di oltre un etto di droga tra marijuana, eroina, cocaina ed anfetamine.

La droga, la somma di 4300 euro ritenuta provento dell’attività di spaccio, ad altro materiale ritenuto utile al proseguo delle indagini, un bilancino di precisione, 50 bustine in cellophane ed altro materiale con cui venivano confezionate le dosi, sono stati sequestrati. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati nella propria abitazione agli arresti domiciliari.

Infine, essendo state rintracciate all’interno dell’abitazione sottoposta a perquisizione due cittadine nigeriane sprovviste di documenti e clandestine sul territorio nazionale, rispettivamente di 20 e 24 anni, dopo le formalità di rito curate da personale dell’ Ufficio Immigrazione le due sono state accompagnate presso il CIE (Centro di Identificazione ed Espulsione) di Roma-Ponte Galeria in attesa di essere rimpatriate.






Questo è un articolo pubblicato il 04-10-2016 alle 19:54 sul giornale del 05 ottobre 2016 - 526 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, arresto, Sudani Alice Scarpini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aBWh





logoEV
logoEV