SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > SPORT
comunicato stampa

Calcio: Civitanovese, bottino importante dopo 4 giornate di campionato

2' di lettura
353

civitanovese
Sette punti dopo quattro giornate di campionato, sono un bottino importante per la Civitanovese, che si ritrova terza in classifica e domenica ospita la capolista Matelica in quel del Polisportivo Comunale.

Terreno di gioco che mercoledì ha visto i rossoblu affrontare la Fermana nei 32° di Coppa Italia di categoria. Sfida importante per la squadra di mister Bruno Caneo.

“Il passaggio del turno in coppa è per noi importante. Fin dall’inizio è stato un obiettivo della società, della squadra e anche mio. Ovviamente sarà un’occasione d’oro anche per dare qualche minuto in più, a chi in questo avvio di stagione ha giocato meno, - spiega il tecnico rossoblu – al fine di avere anche in campionato, ragazzi sempre pronti a dare il loro contributo se chiamati in causa”.

“Mi piace il rapporto che si è instaurato tra la tifoseria e tutti i ragazzi, si è visto anche domenica a Chieti, questi sono gli ambienti positivi, che aiutano la crescita di tutta la squadra. – prosegue mister Caneo che poi torna a parlare della sfida di Chieti – Abbiamo giocato una buona gara, siamo stati propositivi e siamo tornati a casa con il massimo della posta. Sono felice per Herlein e Giovannini, il gol è parte di un attaccante e trovarlo fa sempre bene”.

Un mister Caneo che poi smorza le polemiche nate sui social, che hanno coinvolto il capitano Giuseppe Negro. “Peppe è un ragazzo intelligente, ha sbagliato domenica nella reazione dopo il cambio e a fine gara ha chiesto scusa subito a me, ma anche a tutti i suoi compagni. Dispiace che poi gli vengano attribuiti dei gesti che non ha fatto, perché la fascia di capitano era al braccio di Lignani quando è uscito dal campo e quello che ha gettato a terra era solo un elastico. – conclude il mister – Fermo restando che questi sono gesti che non vanno riproposti in futuro”.



civitanovese

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2016 alle 21:59 sul giornale del 29 settembre 2016 - 353 letture