Rimodulato l’Accordo di programma per i dragaggi delle aree portuali, Casini: “Potremo completare la vasca di colmata del capoluogo”

porto fano 1' di lettura 05/09/2016 - La Giunta regionale, su proposta dell’assessore Anna Casini, ha approvato la rimodulazione dell’Accordo di Programma per i dragaggi e lo sviluppo sostenibile delle aree portuali presenti nelle Marche. Il documento dovrà essere sottoscritto dall’Autorità Portuale di Ancona, dall’Ispra, dai Comuni di Civitanova Marche, Numana e Fano.

Per la realizzazione delle disposizione sono stanziati sempre dalla Regione 3.063.664 euro. In totale i soggetti coinvolti contribuiranno per una somma di 16.864.000 euro. “Con questo provvedimento - spiega l’assessore Casini - potremo completare la realizzazione della vasca di colmata all’interno dell’area portuale di Ancona. In questo modo daremo attuazione agli interventi di messa in sicurezza e bonifica delle aree portuali marchigiane favorendo una gestione integrata ambientalmente compatibile dei sedimenti rimossi attraverso la valorizzazione degli stessi, per interventi di ripascimento, recupero delle frazioni sabbiose e refluimento in casse di colmata”.

Con l’Accordo dunque si promuove la conclusione della redazione di studi e degli atti per la progettazione e realizzazione degli interventi di dragaggio, l’approfondimento dei fondali dei porti di Ancona, Fano, Numana e Civitanova e per la progettazione e realizzazione del consolidamento dei piazzali a riempimento avvenuto della cassa di colmata realizzata nel porto di Ancona.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-09-2016 alle 15:08 sul giornale del 06 settembre 2016 - 365 letture

In questo articolo si parla di porto, regione marche, fano, politica, ancona, numana, civitanova

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aAQy





logoEV
logoEV