Calcio: domenica la Civitanovese va a Campobasso

Calcio generico, gol 2' di lettura 24/08/2016 - Domenica la Civitanovese va a Campobasso, su un campo difficile contro una squadra che conosce bene il girone e le dinamiche della Serie D. Una partita, questa volta, valida per il secondo turno di Coppa Italia.

Tra i protagonisti sicuramente ci sarà anche Matteo Lignani, mezz’ala rossoblu con un passato fra Livorno, Perugia e Ancona. “Mi trovo bene a Civitanova. Partendo dal ritiro di Pioraco, fino ad ora siamo stati trattati veramente bene. Ho un buon rapporto con mister Caneo, conosce il calcio e da lui c’è molto d’apprendere. – queste le prime parole del centrocampista rossoblu, che descrive anche la sua prima impressione del Polisportivo - Domenica l’impatto con lo stadio è stato positivo, una cornice di pubblico bella, forse in parte inaspettata. Il nostro è un gruppo giovane, siamo riusciti a far subito squadra e creare un clima che aiuta a giocare e divertirsi dagli allenamenti fino alla gara domenicale”.

Una squadra quella rossoblu che arriva dalla vittoria sul Monticelli, gara che ripercorre lo stesso Lignani: “Il mister è partito col 3-4-3, ma ha dimostrato che sa adattare la squadre in base alle esigenze della partita e degli avversari, ma nonostante questo non ha rinunciato alla propria filosofia. Il mister in allenamento si sofferma molto sulla costruzione dell’azione, sull’insegnarci un determinato gioco basato sui fraseggi e sulla palla a terra. Sicuramente domenica non abbiamo giocato contro forse una delle squadre più forti del girone, ma siamo stati bravi e ce la siamo giocata per 90’ a viso aperto. Era il primo test con una squadra di pari categoria, il che non ci permette di giudicare già quale saranno le ambizioni della squadra, ma sicuramente abbiamo mostrato le nostre carte”. Domenica a Campobasso sarà un altro banco di prova importante e lo sa lo stesso Lignani.

“Noi ora ogni domenica scenderemo in campo con la voglia di far bene, tenere testa agli avversari e dare il massimo per questa maglia. Il nostro obiettivo è quello di divenire una squadra da battere. – conclude Matteo - Ognuno ha quello che si merita. Oggi sto bene, sono sei mesi che lavoro e voglio dimostrare qui il mio valore”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-08-2016 alle 19:05 sul giornale del 25 agosto 2016 - 583 letture

In questo articolo si parla di sport, civitanovese calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAvE