Giunta alla XXIII edizione anche quest'anno Civitanova Danza non delude il suo pubblico

1' di lettura 10/08/2016 - Tra le varie proposte che da Luglio stanno scandendo questa estate 2016, troviamo il secondo "Festival nel Festival", che dalle ore 16.30 di Sabato 6 Agosto ha coinvolto tutti i teatri della città in una vera e propria maratona.

Rimanendo in tema di olimpiadi così attuale in questo periodo uno dei posti del podio va sicuramente a Claudia Marsicano che nello spettacolo R.OSA di Silvia Gribaudi, andato in scena al teatro Cecchetti, fagocitando gli spettatori con la leggerezza dei suoi movimenti, ha permesso di realizzare quel tanto agognato incontro tra arte e pubblico.

Al Teatro Rossini in un vorticoso gioco di musiche, voci, spazi il corpo degli artisti nell'opera di Cage dal titolo WE273, trova finalmente un suo equilibrio nel suo disequilibrio, mentre l'attrezzo circense assume il ruolo di strumento di continuità tra i frammenti della personalità dei personaggi che si accavallano in scena.

La serata si è quindi conclusa magicamente con lo spettacolo Nuova Creazione di Cristiana Morganti presso il teatro Annibal Caro. Qui la Coreografa investigando la rabbia, ha utilizzato i corpi delle ballerine come campo di battaglia per lo sviluppo della personalità umana così eclettica e plastica.

Il sipario si è infine chiuso con una moltitudine di applausi che hanno salutato il "sogno di una notte di mezza estate" della città di Civitanova Marche.


di Lorenzo Possanzini
lorenzo.possanzini@vivereosimo.it
 







Questo è un articolo pubblicato il 10-08-2016 alle 09:56 sul giornale del 11 agosto 2016 - 1165 letture

In questo articolo si parla di lorenzo possanzini, spettacoli, civitanova danza, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/az9o





logoEV