Recanati: pieno sostegno a Recanati Capitale della Cultura Italiana 2018

2' di lettura 09/02/2016 - La Regione sosterrà con convinzione la candidatura di Recanati a Capitale della Cultura Italiana 2018. Ad annunciarlo è stato il Presidente Luca Ceriscioli nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta ad Ancona nel corso della quale è stata ufficializzata la presenza a Recanati della cantautrice Joan Baez che si esibirà in piazza Giacomo Leopardi il prossimo 16 luglio nell'ambito di Lunaria promossa dal Comune e da Musicultura.

“Siamo veramente felici di trovare il Presidente Ceriscioli e la Regione Marche al nostro Fianco, così come musicultura che ha un marchio di qualità di innovazione e di capacità di produrre, per quello che ha significato e ancora significa per la promozione della Cultura nel nostro territorio - afferma il Sindaco di Recanati Francesco Fiordomo -. Partiamo con grande determinazione e con grandi speranze sapendo che è un cammino complicato e difficile, raggiungere il risultato sarà arduo. Però un obiettivo lo centriamo sicuramente cioè quello di portare avanti questo percorso per fare di Recanati una città di cultura e di turismo, per far si che la cultura sia elemento educativo e sia un elemento di sviluppo economico ed occupazionale per i nostri giovani. Comunque Vada sarà un successo, questo penso che possa essere lo slogan della nostra candidatura. Lo facciamo per noi, per Recanati, per il territorio, per la Regione Marche. Un grande obiettivo per un grande lavoro di squadra, noi ci puntiamo. Raggiungere il risultato sarebbe la ciliegina sulla torta”.

"Mi unisco alla dichiarazione del Presidente Ceriscioli, per ribadire, come assessore regionale alla Cultura, la forte convinzione sulla candidatura di Recanati a capitale della Cultura italiana 2018 - afferma l'Assessore regionale Moreno Pieroni -. La Regione e il mio assessorato sosterranno questa iniziativa ben sapendo quanto Recanati possa identificare i valori culturali e sociali di tutte le Marche: tradizioni, ingegno, creatività, coesione, accoglienza. Una città che ha saputo trasmetterli e condividerli attraverso una particolare cura del suo grande patrimonio culturale che non deriva solo dall’essere patria di Giacomo Leopardi e di Beniamino Gigli, ma da una serie di iniziative che l’hanno vista sempre più protagonista nel panorama culturale nazionale. Si tratterebbe di un riconoscimento del sistema regionale a tutto campo che avvantaggerebbe l’intero territorio marchigiano. Da adesso, allora, occorrerà coagulare attorno a Recanati le migliori energie della regione, dagli Enti alle Istituzioni culturali e dei vari territori per fare insieme squadra e portare la Città della Poesia a questo ambito traguardo".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-02-2016 alle 17:41 sul giornale del 10 febbraio 2016 - 753 letture

In questo articolo si parla di attualità, recanati, Comune di Recanati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/atuB





logoEV
logoEV