Recanati: un milione e mezzo di Italiani hanno visto la città su Geo & Geo

Cattedrale di San Flaviano, Recanati 2' di lettura 30/01/2016 - Sono stati piu' di un milione e mezzo i telespettatori che hanno visto la puntata di Geo & Geo di giovedì su Rai3, pari ad uno share del 10,75%. I dati resi noti dall'Auditel testimoniano l'importanza della vetrina avuta da Recanati, protagonista nella trasmissione di Rai3 condotta da Sveva Sagramola ed Emanuele Biggi.

Lo storico programma dedicato al mondo della natura ha dedicato quasi mezz'ora alla città della poesia e del bel canto che ha colto l'occasione per mostrare tutti i suoi gioielli resi ancora piu' suggestivi grazie alle riprese panoramiche realizzate attraverso i droni. Il paesaggio del colle piu' famoso d'Italia ha fatto bella mostra di se così come alcune delle eccellenze del territorio legate alla cultura, all'enogastronomia e alle attività artigianali e imprenditoriali come il Frantoio Oleario Gabrielloni.

Il servizio si è infatti ocupato della storica realtà situata a Montefiore che ha da poco compiuto i sessant'anni di attività, calamitando l'attenzione su uno dei prodotti tipici del territorio quale l'olio. Senza dubbio uno dei fiori all'occhiello di Recanati, che è stata infatti recentemente insignita con la speciale bandiera di Città dell'Olio in occasione dell'anteprima del Festival Olio Officina che è stato ospitato all'Aula Magna del Palazzo Comunale.

Il servizio si è poi spostato a Casa Leopardi con l'intervista al Conte Vanni, discendente del grande poeta la cui immagine è stata ulteriormente amplificata anche oltre oceano grazie al successo del film "Il giovane favoloso" del regista Mario Martone che tra pochi giorni sbarcherà addirittura ad Hollywood in occasione del festival che anticipa la cerimonia di assegnazione degli Oscar. Tra le varie eccellenze artigianali non poteva mancare uno spazio all'azienda Castagnari leader mondiale nella produzione di organetti situata nell'antico rione di Castelnuovo che diede i natali al grande tenore Beniamino Gigli, e quello all'antica bottega amanuense di Malleus.

Nei prossimi giorni sarà possibile vedere il video anche sul sito del comune all'indirizzo www.comune.recanati.mc.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-01-2016 alle 16:43 sul giornale del 01 febbraio 2016 - 1029 letture

In questo articolo si parla di attualità, recanati, Comune di Recanati, cattedrale, Flaviano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/as8i





logoEV
logoEV
logoEV