Feto morto in un sacchetto, sarebbe di sesso femminile e razza bianca. Nessun indagato al momento

Polizia generico 1' di lettura 24/12/2015 - Proseguono le indagini da parte della Questura di Macerata, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Macerata, sul ritrovamento del feto di 4/5 mesi all’interno di un sacchetto di carta lasciato in strada.

Al momento, mentre il personale della Polizia cerca di ricostruire i fatti mediante testimonianze, ricerca di immagini registrate dalle telecamere posizionate nella zona e in altre località della provincia da cui estrapolare eventuali utili indicazioni e la Polizia Scientifica sta eseguendo i rilievi del caso sul materiale e gli oggetti rinvenuti insieme al feto, non ci sarebbero persone indagate.

Il feto, trovato all’interno di una busta di carta di colore scuro in Corso Dalmazia a Civitanova Marche da alcuni ragazzini e segnalato alla Polizia dai passanti allertati dalle urla dei minori, dai primi accertamenti sarebbe di sesso femminile ed in apparenza razza bianca.

Ricerche in corso anche presso gli ospedali e le strutture sanitarie.






Questo è un articolo pubblicato il 24-12-2015 alle 15:36 sul giornale del 28 dicembre 2015 - 709 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, civitanova marche, Sudani Alice Scarpini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/arZc





logoEV