Legambiente e Cittaverde sulla vicenda Piano Particolareggiato ex Ceccotti, lettera aperta al sindaco

2' di lettura 28/11/2015 - A fronte delle notizie e dichiarazioni relativamente alla possibilità che in una porzione dell’area ex Ceccotti interessata da un Piano Particolareggiato si realizzi un Parcheggio a Pagamento, apprendiamo con favore le sue dichiarazioni che intende portare al più presto il Piano Particolareggiato alla discussione in Consiglio Comunale e che saranno evitate soluzioni parziali.

Noi seguiamo con attenzione la vicenda l’iter del Piano Particolareggiato di iniziativa pubblica relativamente all’area comunemente denominata ex Ceccotti perché per questo Piano ci siamo battuti da sempre contribuendo ad evitare cementificazioni insostenibili e perché il percorso di Partecipazione che è alla base della proposta presentata dall’Arch. Sandro Polci è quando da noi auspicato .
In questo contesto si inserisce in questi giorni una società proprietaria di una porzione dell’area ex Ceccotti la quale ha avviato dei lavori di manutenzione straordinaria 1° stralcio comunicati al Comune attraverso una CIL (comunicazione inizio lavori).

Si tratta di lavori perfettamente legittimi compresi nelle possibilità che una Comunicazione di Inizio Lavori permette di eseguire.
Noi non entriamo nel merito dei lavori di Manutenzione Straordinaria ma sono oggettive le difficoltà a chi fino ad oggi usava volontariamente quel terreno, non custodito , non recintato, ne segnalato come proprietà privata con divieto di accesso, come un Parcheggio.Comunque condividiamo l’appello da Lei rivolto alla nuova proprietà affinche almeno per le festività natalizie sia permesso parcheggiarvi.

Quello che è certo è che i lavori di Manutenzione Straordinaria sono possibili anche in quella zona stralciata dal PRG tecnicamente a livello urbanistico non normata che comunemente viene definita “zona bianca”.

Queste nostre sommarie valutazioni anche alla luce delle leggi urbanistiche ci portano ad affermare che oggi in quell’area i soli interventi consentiti sono quelli della sola “Manutenzione Straordinaria”e che oggi fuori esistono scorciatoie.

Altri tipi di interventi come realizzare oggi un Parcheggio a pagamento non sono possibili in quanto prefigurerebbero un cambio di destinazione illegittimo.
E’ nostra convinzione che sul piano generale un intervento parziale diverso dalla “manutenzione” di quell’area in assenza di un Piano Particolareggiato creerebbe un pericoloso precedente tale da pregiudicare la sostanza del Piano Particolareggiato di iniziativa pubblica elaborato dall’Arch.Sandro Polci d’intesa con gli Uffici Tecnici Comunali.

Certamente la nostra città ha bisogno di Parcheggi ma anche di Verde Pubblico,infrastrutture di qualità,ecc. Proprio per questo le chiediamo di avviare al più presto l’iter per far approdare il Progetto di variante al PRG con un Piano Particolareggiato di iniziativa pubblica dell’area denominata ex Ceccotti in Consiglio Comunaleper una sua prima approvazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-11-2015 alle 16:07 sul giornale del 30 novembre 2015 - 766 letture

In questo articolo si parla di politica, legambiente, civitanova marche, cittaverde

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aq3k