Volley Potentino: terza sconfitta consecutiva per Potenza Picena, battuta dal Civita Castellana

6' di lettura 23/11/2015 - Boccone amaro da digerire al PalaPrincipi nella quinta partita di andata della Serie A2 UnipolSai. Il Volley Potentino viene sorpreso nuovamente in quattro set di fronte al proprio pubblico e si inchina alla matricola Globo Scarabeo Civita Castellana incappando così nella terza sconfitta consecutiva.

La tranquillità dei primi due incontri di campionato è solo un ricordo per un team che, a tratti, attacca a testa bassa e non si risparmia in campo, ma pecca di poca lucidità nelle fasi salienti dei match. Dall’altra parte della rete una squadra decisa e trainata dal top scorer Da Silva, in grado di capitalizzare un bottino di 33 punti personali. Sotto due set a zero e 13 muri a 1, coach Graziosi dà una scossa in regia con l’innesto di Miscio. Il tecnico marchigiano le prova tutte facendo girare la squadra e solo l’ingresso di Pierotti riporta l’equilibrio necessario. Potenza Picena s’impone nettamente nel terzo set, ma sul 18-18 nel quarto parziale arriva una sanzione arbitrale per proteste che consegna un punto determinante agli ospiti, implacabili nel portare a casa i 3 punti. I 15 muri globali degli avversari, 13 in due set, contro i 4 potentini riassumono una gara nata male che però i baby talenti del Volley Potentino stavano per ribaltare.

Commozione al palazzetto con il minuto di silenzio in ricordo del giornalista sportivo Adelio Pistelli e della pallavolista 19enne Francesca Ricci di Morciola, nel pesarese. Anche una parentesi solidale grazie allo stand di Asante Sana, associazione filantropica dell’opposto biancazzurro Federico Moretti che ha coinvolto i club della Serie A per aiutare i bambini di strada nei paesi disagiati. Il Volley Potentino si presenta in campo con la formazione tipo: Partenio in cabina di regia ad alzare palloni per l’opposto Moretti, Codarin e Quarta centrali, Cavuto e Ippolito laterali, Calistri libero. Sul fronte opposto il tecnico Alessandro Spanakis propone la diagonale Paolucci-Da Silva, Aborghetti e Menicali al centro, Puliti e Marinelli in banda, Cesarini libero.

1° set: Avvio di gara combattuto con i padroni di casa avanti di due lunghezze grazie agli affondi di Cavuto (8-6). I viterbesi non mollano e trovano l’aggancio sul 9-9 col mani out di Da Silva, che subito dopo piazza il muro del sorpasso e il diagonale del +2 (9-11). Una rimonta che manda in tilt i marchigiani e consente agli ospiti di allungare con Graziosi costretto al time out per due volte in pochi minuti senza però invertire l’inerzia del set (10-19). I potentini provano a recuperare terreno e sul 15-21 c’è in campo Biglino al centro al posto di Quarta. Da Silva semina il panico con 9 sigilli all’attivo, ma è il muro di Puliti a infliggere il pesante 15-25. Statistiche eloquenti con la compagine di Spanakis superiore nella correlazione muro-difesa (7 block) e in attacco (67%).

2° set: Al rientro in campo Graziosi ripropone lo starting six del primo set e come nel precedente parziale i padroni di casa conducono 8-6 dopo i primi scambi. Il canovaccio è lo stesso. Civita Castellana rimonta anticipando con il proprio muro le trame offensive del Volley Potentino e infierendo con Da Silva (9-11). Dopo il time out (10-12) Cristofaletti dà il cambio a Moretti, mentre sul 12-15 Miscio entra in cabina di regia al posto di Partenio e i biancazzurri si rifanno sotto (14-15). Graziosi si gioca anche la carta Pierotti in banda e sul 17-18 Spanakis chiama a rapporto la squadra. Gli ospiti concedono poco e si riportano a distanza di sicurezza con tanto di ace dell’incontenibile Da Silva (19-23). Sul 20-23 esordio in campionato per Ferrini al servizio. Dopo una palla set annullata il solito Da Silva spegne le speranze (22-25). Gli 11 punti di Da Silva parlano da soli, così come i 6 muri a 0 per gli avversari. Biancazzurri superiori solo in ricezione.

3° set: Il Volley potentino torna in campo con Pierotti titolare e Miscio in regia. Si procede punto a punto con i biancazzurri avanti 8-7 dopo la conclusione di Quarta e avanti di tre al time out dopo la bordata di Moretti (12-9). Al rientro Potenza Picena è troppo imprecisa e si torna in parità (12-12). Le squadre lottano senza esclusione di colpi, ma sono gli uomini di Graziosi a trovare l’allungo dopo il diagonale di Pierotti e l’invasione di Menicali (19-16). I giganti di casa mantengono le distanze con Pierotti e Moretti (21-18). La matricola mette paura ai campioni in carica della Serie A2 (21-20), ma Moretti e Ippolito sbrogliano una situazione difficile (23-20). Finale perfetto con Moretti che tiene in corsa i suoi (25-20). Una maggiore concentrazione in tutti i fondamentali e l’equilibrio a muro, insieme agli 8 punti di Moretti rimettono in carreggiata Potenza Picena.

4° set: Miscio e Pierotti restano in campo anche nel quarto set. Sulla giocata di Quarta Potenza Picena è avanti 7-5. Da Silva trova l’aggancio dai 9 metri, ma Moretti firma due punti importanti intervallati dall’ingresso di De Matteis per Marinelli tra gli avversari (10-8). Al time out i biancazzurri conducono 12-9. Anche Da Silva è umano e su un suo errore (15-11) Spanakis chiede una pausa per calmare la sua squadra. Bravo il sestetto di Civita Castellana a impattare (18-18). Poi, però, l’arbitro sbandiera un cartellino per la seconda volta all’indirizzo della squadra biancazzurra con un punto di penalità (18-19) consegnando il vantaggio alla Globo. Il Volley Potentino non si arrende nemmeno dopo il block di Puliti (20-22), ma sull’attacco a rete di Ippolito (22-25) i biancazzurri cadono per la terza volta di fila con lo stesso risultato. Ancora una volta decisivo Da Costa (8 punti). Bella prova di Pierotti (6 punti).

Marco Pierotti Schiacciatore (Volley Potentino): "Stavamo facendo qualcosa di importante nella seconda parte del match, ma il cartellino dell’arbitro all’indirizzo della panchina ci ha tagliato le gambe. I nostri avversari hanno usufruito di un punto bonus ed eravamo già in difficoltà per la bravura di Da Silva, un opposto potente dai grandi numeri. Si vede che reagiamo da gruppo unito. Continuando a lavorare sodo invertiremo la rotta”.

VOLLEY POTENTINO – GLOBO SCARABEO 1-3 (15-25, 22-25, 25-20, 22-25)

POTENZA PICENA: Cavuto (U) 4, Codarin 6, Pierotti (U) 13, Partenio, Miscio, Cristofaletti 1, Calistri, Moretti 16, Ferrini, Biglino, Ippolito 12, Quarta 8. All. Graziosi

CIVITA CASTELLANA: Cesarini (L), Paolucci, Da Silva 33, Tataru 1, Marinelli 14, Sacripanti, Santilli ne, Rau ne, Marsili, De Matteis 2, Puliti 12, Alborghetti 10, Menicali 9. All. Spanakis.

Arbitri: Zingaro di Foggia e Feriozzi di Ascoli Piceno

Note: spettatori 600. Durata set: 23’, 28’, 28’, 28’. Tot. 1h 47’. Potenza Picena: errori al servizio 5, ace 6, muri 4. Civita Castellana: errori al servizio 14, ace 6, muri 15.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2015 alle 22:22 sul giornale del 24 novembre 2015 - 767 letture

In questo articolo si parla di sport, volley potentino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aqOv