Porto Recanati: Leonardi sull'interrogazione per la tutela di Scossicci, 'Dalla Regione nessuna certezza'

Spiaggia Porto Recanati 2' di lettura 10/11/2015 - Discussa in Aula del Consiglio Regionale l'interrogazione del consigliere Elena Leonardi di Fratelli d'Italia, sulla "difesa della Costa di Porto Recanati". La Leonardi aveva depositato l'atto il 13 ottobre scorso chiedendo "garanzie sui tempi di intervento e pari tutela per il litorale Nord di Porto Recanati".

Quello che è accaduto oggi è deprimente e denota il mancato impegno dell'assessore Sciapichetti per la salvaguardia del litorale Nord dall'erosione marina sempre più devastante. Per la Leonardi Sciapichetti si è limitato ad illustrare le risorse già stanziate, dato che i fondi della Delibera di Giunta Regionale n. 954 del 2 novembre scorso, sono la risultanza di un accorpamento di Fondi Europei e di stanziamenti da parte delle Ferrovie dello Stato oltre che dell'impegno dell'allora assessore Giorgi.

Sciapichetti ha affermato che eventuali economie di spesa provenienti dai 15,2 milioni di euro di questa delibera saranno impiegati per ulteriori ripascimenti nella zona sud di Porto Recanati, evitando qualunque impegno concreto nei confronti di Scossicci, come invece richiesto dalla Leonardi.

A tutte le sette domande poste nell'interrogazione non sono state date risposte, soprattutto laddove si chiedeva se si intendesse innalzare le barriere già esistenti per mettere defintivamente in sicurezza la costa Nord. Anzi: Scapichetti ha ammesso che i 3 pennelli necessari per salvaguardare Scossicci, "tecnicamente non si possono fare" e questa è una vera e propria doccia fredda per i gestori degli chalet a rischio crollo. La Leonardi evidenzia le contraddizioni dell'assessore regionale che da un lato afferma che si intende mettere in sicurezza la strada litoranea che collega Porto Recanati a Numana, ma al contempo non dice come intende realizzare le protezioni necessarie.

Deludente e provocatorio, per la Leonardi, l'intervento di Sciapichetti il quale oggi si è limitato ad enfatizzare solo le risorse antecedentemente reperite mentre in Consiglio Regionale, luogo deputato per dare segnali concreti, egli non ha dato alcuna garanzia per il tratto di Scossicci. La Leonardi ha rivolto il medesimo appello anche all'assessore regionale al Turismo Pieroni, assente dall'Aula, poiché la mancata tutela del lungomare nord riguarda anche il calo delle presenze per mancanza di spiaggia e le rispercussioni sono fortemente negative per l'economia locale e regionale. Non vorrei, afferma la Leonardi, che ulteriori annunci di impegni siano effettuati in altre sedi, con l'effetto di illudere soltanto ulteriormente i proprietari degli chalet a rischio o già danneggiati dalla furia del mare.


da Elena Leonardi
Coordinatore regionale Fratelli d'Italia
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2015 alle 13:14 sul giornale del 11 novembre 2015 - 580 letture

In questo articolo si parla di politica, Spiaggia Porto Recanati, elena leonardi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aqfH