Porto Recanati: rapina e scippi a Porto Potenza Picena, in manette una coppia

1' di lettura 07/11/2015 - Rapina e scippi a danno di tre donne a Porto Potenza Picena. I carabinieri di Porto Recanati, in sinergia con quelli della locale stazione, hanno tratto in arresto una coppia civitanovese.

Le vittime stavano percorrendo, due a piedi ed una in bicicletta, le vie del centro quando sono state avvicinate da un giovane in sella ad uno scooter che, con il volto coperto dal casco, ha strappato loro le borse.

Datosi quindi alla fuga il malvivente ha prima abbandonato lo scooter poi, con l’aiuto del complice che lo attendeva in una Fiat Panda, si è diretto a Porto Recanati.

Ad attenderli però vi erano i carabinieri, allertati dai colleghi. Pertanto A.M. e C.S., rispettivamente di 32 e 27 anni, dopo la perquisizione personale e veicolare nel corso della quale è stata rinvenuta la refurtiva dei tre colpi consistente complessivamente in 780 euro, 3 bracciali in oro e documenti vari, sono stati tratti in arresto con l’accusa di rapina, furto aggravato e con strappo, ricettazione. Ora si trovano nel carcere di Camerino.

Anche lo scooter utilizzato per i tre colpi, durante i quali una delle vittime è caduta a terra riportando contusioni giudicate guaribili in 10 giorni, è stato ritrovato. Rubato a Civitanova Marche è stato abbandonato, nascosto dietro un locale non più in uso, lungo la SS 16 al confine tra le due città.






Questo è un articolo pubblicato il 07-11-2015 alle 17:44 sul giornale del 09 novembre 2015 - 489 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, rapina, porto recanati, porto potenza picena, Sudani Alice Scarpini, scippi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aqaQ





logoEV
logoEV