Giovane fermano sorpreso a spedire 14 plichi contenenti banconote false, arrestato dalla Guardia di Finanza

guardia di finanza sequestra banconote false 2' di lettura 03/07/2015 - I militari della Sezione Mobile del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Macerata, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Macerata ed in particolare del Procuratore Giovanni Giorgio e del Sostituto Stefania Ciccioli, hanno arrestato in flagranza di reato un giovane di Fermo che si apprestava a spedire 14 plichi contenenti euro falsi e denunciato la complice domiciliata a Porto Sant’Elpidio.

L’indagine, avviata a seguito dell’individuazione di un primo pacchetto contenente euro falsi, dopo una serie di appostamenti e pedinamenti, ha permesso ai militari di risalire ad una Fiat 500 con targa spagnola utilizzata da due giovani, poco più che trentenni, entrambi domiciliati a Porto Sant’Elpidio.

Giovedì sera i finanzieri, che hanno notato il fermano scendere dalla propria abitazione e salire rapidamente a bordo della Fiat 500, lo hanno seguito fino ad uno spedizioniere di Civitanova Marche. Qui il giovane ha prelevato dal proprio bagagliaio una busta nera (utilizzata solitamente per l’immondizia) contenente alcuni pacchetti ed è entrato negli uffici.

Dopo pochi minuti, però, il giovane è uscito con la busta vuota. A quel punto i militari della Sezione Mobile del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Macerata sono intervenuti, bloccandolo ed identificandolo.

Dagli accertamenti i militari hanno appurato che il fermano aveva consegnato allo spedizioniere diversi pacchi, contenenti banconote false, con destinatari in Austria, Germania, Repubblica Ceca, Francia, Irlanda, Olanda e Gran Bretagna.

Pertanto i soldi falsi, per un ammontare complessivo di 70.220 euro in banconote da 20 e 50 euro, sono stati sequestrati ed il giovane, colto in flagranza, è stato arrestato. La complice, una giovane originaria di Roma e domiciliata a Porto Sant’Elpidio, è stata denunciata.

L’indagine della Guardia di Finanza ora prosegue per individuare la provenienza e gli effettivi destinatari delle banconote.






Questo è un articolo pubblicato il 03-07-2015 alle 19:17 sul giornale del 04 luglio 2015 - 701 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fermo, civitanova marche, guardia di finanza, porto sant'Elpidio, Sudani Alice Scarpini, banconote false, articolo, guardia di finanza di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/alux





logoEV
logoEV