Porto Recanati: in quattro in fila per comprare l'eroina. Nei guai pusher pakistano di 35 anni

Spaccio di eroina 1' di lettura 08/06/2015 - Una domenica pomeriggio di contrasto del crimine negli ambienti del River Village e dell'Hotel House di Porto Recanati. L'operazione si chiama 'Alba' e ha visto impegnate le unità cinofile della Guardia di Finanza e il personale della Polizia Municipale del posto.

L'operazione Alba ha portato all'arresto di A.M., pakistano di 35 anni, clandestino che abitava all'Hotel House. Il giovane uomo è stato sorpreso mentre cedeva una dose ad un tossicodipendente e al successivo controllo le forze dell'ordine hanno visto che nascondeva altri grammi di eroina... nella bocca. La droga sarebbe stata venduta poco dopo ad altri tre tossicodipendenti che aspettavano in fila il loro turno, nel parcheggio del complesso residenziale.

Alla vista delle manette, l'uomo ha anche reagito opponendo una forte resistenza, nella paura di perdere le dosi di eroina, che tuttavia è stata trovata e sequestrata. Ora dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e spaccio di sostanze stupefacenti.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 08-06-2015 alle 23:32 sul giornale del 09 giugno 2015 - 832 letture

In questo articolo si parla di cronaca, porto recanati, eroina, hotel house, spaccio stupefacenti, articolo, Arianna Baccani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aktE





logoEV
logoEV