Recanati: il Centro Diurno Alzheimer raddoppia. In programma ampliamento di orario e posti

Centro Diurno Alzheimer Recanati, conferenza 2' di lettura 29/05/2015 - Si amplia il servizio del Centro Diurno Alzheimer di Recanati. Come anticipato nelle scorse settimane dal Sindaco Francesco Fiordomo e dall'assessore alle politiche sociali Tania Paoltroni, a partire dal prossimo settembre l'importante struttura situata nei locali di via XX Settembre prolungherà l'apertura giornaliera di ulteriori 6 ore passando dalle attuali 4 (8,30 - 12,30) a 10 (8,30 - 18,30) con l'erogazione dei pasti agli utenti.

Le novità, previste nel protocollo firmato oggi tra il Comune di Recanati, la Fondazione Ircer Assunta e l'Asur Area Vasta 3, prevede anche l'attivazione, entro il 2016, di un ulteriore modulo assistenziale dedicato a 10 pazienti affetti da demenza da Alzheimer allo stadio medio-grave che sarà funzionante per 10 ore giornaliere, dalle 8,30 alle 18,30 con erogazione del pasto. A firmare il protocollo il Sindaco Francesco Fiordomo, il presidente della fondazione Ircer Assunta Alfredo Moretti e il direttore dell'Area Vasta 3 Pierluigi Gigliucci che hanno messo nero su bianco all'atteso potenziamento del Centro Diurno Alzheimer di Recanati che attualmente è soltanto dedicato a pazienti con patologia allo stadio lieve-moderato e attivo dal lunedì al venerdi' per sole 4 ore giornaliere.

"Raggiungiamo un obiettivo prioritario, al quale abbiamo lavorato per mesi con piena disponibilità da parte della Fondazione Ircer e dell'Asur- spiega il Sindaco Fiordomo-. Diamo una risposta immediata e concreta alle esigenze di famiglie che troppo spesso si trovano sole e senza una prospettiva di aiuto. Chiederemo alle stesse una compartecipazione con il criterio del reddito. Zero euro per chi vive nel disagio, un contributo per parziale copertura delle spese a chi è nelle condizioni economiche di farlo. Ora raddoppia l'offerta con l'apertura pomeridiana, entro il 2016 la quadruplichiamo con le procedure per l'autorizzazione di un nuovo modulo e ulteriori 10 posti, fino ad arrivare a 20. Sull'Alzheimer stiamo portando avanti un progetto molto importante per Recanati e il territorio".

La struttura è presente dal 2001 e rappresenta una delle prime esperienze attivate nella Regione Marche nell'ambito del settore assistenziale riabilitativo, risultando ad oggi ben consolidato, organizzato e in grado di costituire una risposta efficace al fabbisogno sanitario e sociale dei pazienti residenti nei diversi Comuni del Distretto Nord dell’ex ALS XIV di Civitanova Marche quali Recanati, Porto Recanati, Potenza Picena, Montefano e Montelupone. Il Centro Diurno offre prestazioni di tipo assistenziale (cure della persona, igiene personale), sanitarie di tipo infermieristico (somministrazione terapia, controllo parametri vitali, prelievi ematochimici, stick glicemici, medicazioni, esercizi per il recupero del controllo sfinteriale, controllo delle abitudini alimentari, educazione sanitaria ai familiari e/o al personale di assistenza.), attività di riabilitazione, di recupero e/o mantenimento delle autonomie secondo il Piano Assistenziale Individuale (P.A.I) e prestazioni di tipo risocializzante quali terapia occupazionale, attività di gruppo, psicomotricita e occupazione del tempo libero.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2015 alle 22:29 sul giornale del 30 maggio 2015 - 775 letture

In questo articolo si parla di attualità, recanati, Comune di Recanati, alzheimer, centro diurno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aj0s





logoEV
logoEV