SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > SPETTACOLI
comunicato stampa

Recanati: domenica, tutti al Persiani per XSIANIXTUTTINOI

2' di lettura
657

teatro persiani di recanati

Domenica 24 maggio il Teatro Persiani ospita dalle ore 16.30 l’esito dei laboratori dell’officina di formazione teatrale XSIANIXTUTTINOI! che hanno accompagnato la città di Recanati per un anno e reso protagonisti ragazzi, bambini e over 60.

C’è un’idea di fondo in Scuola per supereroi, lavoro di Lorenzo Bastianelli con i bambini di II elementare in scena alle ore 16.30: la continua ricerca di un dialogo con i bambini! Sono loro a muovere le idee, sono loro a gestire i movimenti, sono loro a scegliere come e quando parlare e soprattutto cosa dire, nel loro piccolo imbarazzo, nel loro grande coraggio senza aspettative, senza egocentrismi.

I personaggi della storia di Pinocchio raccontano alle ore 17.15 in Pinocchio sbarcò in europa dalla pancia della balena - con i bambini di IV elementare a cura di Beatrice Vitali e Simone Guerro per l’ATGTP (Associazione Teatro Giovani e Teatro Pirata) - il loro viaggio per mare, ogni incontro li trasforma e gli fa scoprire qualcosa di più della storia di cui fanno parte. In barche di carta che viaggiano con la fantasia si scoprono i suoni del mare e ogni gesto viene messo nella valigia dei ricordi.

Muccio non c'è è il titolo del lavoro che Andrea Caimmi ha preparato con i ragazzi della II media. “Succede che a un certo punto, nei libri di scuola, si studia Giacomo Leopardi. Succede che tutta l'attenzione vada alla sua straordinaria produzione letteraria, alla sua deformità, al suo “pessimismo”. Ma Giacomo, o Muccio, come veniva chiamato nell'ambiente familiare, non è solo questo…”, ci dicono i protagonisti di questo lavoro in scena alle ore 18.

A concludere la giornata – alle ore 21 – è Open lab - la favola dei ciechi, esito del laboratorio per Electric Elders a cura di Sonia Antinori. “Siamo in sedici, di età seria o veneranda – affermano i protagonisti - ci siamo presentati e confrontati e dopo aver considerato varie strade su cui srotolare la nostra breve e comune esperienza teatrale, per farla essere quanto più possibile intensa, abbiamo deciso che quello che ci interessava (a tutti, incredibilmente) era raccontare una storia. Non interpretare un testo e incarnare dei personaggi, ma appunto raccontare una storia, entrando e uscendo dalle categorie del teatro: personaggi, scene, narrazione. Usando tutto e il contrario di tutto.”



teatro persiani di recanati

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-05-2015 alle 22:29 sul giornale del 23 maggio 2015 - 657 letture