Il comune non rinnova l'affitto. Murato l'ascensore della caserma dei vigili urbani

polizia municipale 2' di lettura 09/05/2015 - La già precaria situazione in cui versava la sede dei Vigili Urbani di Civitanova si è resa ulteriormente critica.

Infatti sono due anni che la Caserma di San Marone si sarebbe dovuta trasferire in una palazzina in zona Stadio. Tuttavia non sono ancora iniziati i lavori per adibire i nuovi locali a caserma e il contratto d'affitto per quelli di via Verga è stato rescisso.

Il risultato è che i vigili devono parcheggiare le auto allo stadio, perchè il garage in via Verga è stato chiuso. Chiusi anche gli spogliatoi, cosa che ha costretto i lavoratori a cambiarsi nei corridoi della Caserma. E da venerdì è emersa l'ultima bega.

Il privato cittadino, proprietario dei locali per cui il comune non ha rinnovato l'affito, ha fatto murare l'ascensore all'interno della Caserma di via Verga. In tal caso il disagio non è tanto quello dei vigili, che possono raggiungere gli uffici passando per le scale, ma è dei cittadini anziani, disabili, con problemi di deambulazione o mamme con passeggino.

"Là dove non c'erano barriere architettoniche ora l'accesso è stato sbarrato e questo è grave. Tutti i cittadini dovrebbero poter raggiungere facilmente dei locali pubblici" ha dichiarato Renè Ciampa, presidente dell'associazione civitanovese 'Centro Informazioni - Disabili in Italia'. Ciampa continua dicendo che "non posso far altro che indignarmi per la decisione presa di murare l'ascensore. Come faranno ora queste persone a recarsi negli uffici della Polizia Municipale?".

È per questo che 'Il Centro Informazioni - Disabili in Italia' vuole sottolineare che si tratta di un'azione discriminatoria nei confronti delle fasce più deboli della cittadinanza. "Secondo la Legge si ha discriminazione diretta quando, per motivi connessi alla disabilità, una persona è trattata meno favorevolmente di quanto sia, sia stata o sarebbe trattata una persona non disabile in situazione analoga. Inoltre si ha discriminazione indiretta quando una disposizione, un criterio, una prassi, un atto, un patto o un comportamento apparentemente neutri mettono una persona con disabilità in una posizione di svantaggio rispetto ad altre persone. Chiedo quindi a gran voce che l'accessibilità all'ascensore della Caserma dei Vigili Urbani venga ripristinata al più presto", ha concluso Renè Ciampa.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 09-05-2015 alle 13:27 sul giornale del 11 maggio 2015 - 1404 letture

In questo articolo si parla di polizia municipale, civitanova, san marone, caserma, affitto, ascensore, via verga, Arianna Baccani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ajaN