Recanati: alluvione 2011. Ecco come le imprese possono ottenere i contributi

Alluvione 2' di lettura 28/03/2015 - La Regione Marche, con deliberazione di Giunta Regionale n. 165 del 09.03.2015 ha definito ed approvato criteri, modalità e procedure per la concessione di contributi a favore di imprese che abbiano subito danni alle scorte ed ai beni mobili strumentali alle attività produttive.

I contributi sono concessi per gli interventi in conto capitale a favore di imprese che abbiano subito danni alle scorte ed ai beni mobili strumentali alle attività produttive, distrutti o danneggiati dagli eventi alluvionali del marzo 2011.

E’ ammesso a contributo il risarcimento di spese sostenute a tutto il 2011, per reintegro scorte deteriorate, riparazione o riacquisto di beni mobili strumentali danneggiati, compresa IVA se non recuperabile. Possono accedere al contributo i soggetti privati che avevano già effettuato segnalazione al Comune dei danni subiti entro la data del 30/04/2011.

Sono escluse dal contributo le aziende agricole singole o associate o cooperative per la raccolta, trasformazione, commercializzazione e vendita dei prodotti agricoli in possesso dei requisiti previsti dall’art. 2135 del codice civile che risultino iscritte presso la Camera di Commercio (CCIAA) al registro delle imprese (per le quali sono stati previsti contributi provenienti da altri canali di finanziamento quali Dlgs. 102/2004, D.G.R. 918/2011).

Sono esclusi dal finanziamento i soggetti che abbiano già beneficiato di contributi concessi ai sensi della DGR n. 811 del 07/07/2014, relativi ai macchinari ed altri strumenti di produzione; gli stessi potranno presentare richiesta di contributo esclusivamente per il danneggiamento subito dalle scorte.

Sono oggetto di contributo le seguenti tipologie:
1) risarcimento danni alle scorte;
2) riparazione/sostituzione beni mobili strumentali.

I cittadini interessati, che hanno già inoltrato segnalazione al Comune nei termini sopra indicati (30/04/2011), dovranno compilare e sottoscrivere la domanda di ammissione ai contributi di cui all’allegato A1 della delibera regionale sopra indicata ed allegata al presente avviso e farla pervenire all’Ufficio Protocollo del Comune di Recanati, a mano o a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, entro il 16.05.2015. In alternativa le domande di contributo potranno essere trasmesse anche a mezzo PEC sempre entro il termine perentorio sopra indicato al seguente indirizzo: comune.recanati@emarche.it.

Si prega di trasmettere eventuale documentazione allegata alle domande di contributo, preferibilmente su supporto informatico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2015 alle 13:24 sul giornale del 30 marzo 2015 - 713 letture

In questo articolo si parla di attualità, imprese, alluvione, recanati, Comune di Recanati, contributi, alluvione 2011

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ahmS





logoEV
logoEV