Calcio: serie D. Marolda gela il Matelica, buon pari in trasferta

Matelica - Recanatese 3' di lettura 22/03/2015 - Il Matelica non riesce più a vincere. Gli ultimi tre punti guadagnati risalgono infatti al 25 gennaio, data troppo lontana rispetto alle aspettative dei matelicesi.

Questa volta a bloccare la formazione biancorossa per 1 a 1 è la Recanatese di mister Magrini, avversario sicuramente alla portata dei padroni di casa.

Primo tempo che inizia subito con un'occasione per parte: dal tiro di Mandorino alto sopra la traversa al mancato aggancio di Luca Agostinelli a pochi passi da Spitoni. In seguito gioca meglio il Matelica ed infatti poco dopo, al 14', Ambrosini si divora il gol dell'1 a 0 deviando da pochi metri la palla sul palo. Esultanza rinviata solo per quindici minuti perché su un capovolgimento di fronte Ambrosini e Iotti mandano in porta l'ex Moretti che trova la rete del vantaggio. Bella combinazione dei matelicesi che con cinque tocchi trasformano un semplice contropiede in una grande azione da gol. Al 34' altro sussulto per i casalinghi con il tiro di Ambrosini che sfiora l'incrocio.

Inizia il secondo tempo ed il Matelica va subito in difficoltà dopo 10 minuti di buon gioco. La Recanatese alza il baricentro ed inizia a macinare chilometri nella metà campo avversaria. Tuttavia Spitoni viene impegnato solo in un paio di occasioni. Al 75' invece serie di miracoli dell'altro portiere, Verdicchio, che su calcio d'angolo prima viene aiutato da un difensore sulla linea di porta in seguito al colpo di testa di Ferretti, poi respinge per ben 4 volte in pochi secondi i tiri di Moretti e compagni. Da un lato troppo poco cinica la squadra di Bartoccetti sotto porta (un gol in questa azione avrebbe chiuso la partita), dall'altro lato invece molto bravo il portiere classe '95. La Recanatese si rituffa in avanti ed all'82' arriva il gol del pareggio. Sugli sviluppi di un calcio piazzato il subentrato Marolda fa partire un tiro-cross rasoterra che beffa Spitoni: forse c'è la deviazione di Latini, forse no, ma quello che conta è che il risultato ora è sull'1 a 1. Bartoccetti sceglie poi Jachetta per gli ultimi minuti, ma è troppo tardi ormai per il miracolo tre punti.

Da segnalare infine lo striscione contro il terrorismo realizzato dagli ultras del Matelica (nella foto) e il lungo applauso a fine partita della tifoseria ospite rivolto all'ex Nicola Moretti che, tra l'altro, in occasione del gol non ha esultato.

MATELICA - RECANATESE 1 - 1

MATELICA: Spitoni, Girolamini, Corazzi, Borgese, D'Addazio, Gilardi (40' Lazzoni), Iotti, Moretti, Ambrosini (72' Ferretti), Mandorino (85' Jachetta), Scotini. (A disp.: Passeri, Benedetti, Moras, Api, Lanzi, Mangiola). All. Bartoccetti.

RECANATESE: Verdicchio, Candidi, Brugiapaglia, Di Iulio, Patrizi, Narducci, Rapaccini (57' Agostinelli M.), Traini (80' Latini), Galli, Gigli, Agostinelli L. (55' Marolda). (A disp.: Cartechini, Comotto, Gleboki, Scartozzi, Mosconi, Garcia.) All. Magrini.

Arbitro: Perenzoni di Rovereto.

NOTE
Ammoniti. M: Mandorino 77'. R: Patrizi 48', Candidi 57', Agostinelli M. 84'.
Reti: 30' Moretti, 82' Marolda.

Classifica: Maceratese 63, Fano 57, Sambenedettese 54, Campobasso 47, Chieti 44, Civitanovese 41, Matelica 41, Jesina 37, San Nicolò 37, Giulianova 35, Fermana 34, Recanatese 30, Castelfidardo 28, Termoli 26, Amiternina 24, Olympia Agnonese 23, Vis Pesaro 19, Celano 16.






Questo è un articolo pubblicato il 22-03-2015 alle 16:27 sul giornale del 23 marzo 2015 - 752 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, calcio, recanatese, serie d, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ag57