Calcio: l'Alma vince a Civitanova e strappa due punti alla capolista Maceratese

Civitanovese-Fano 3' di lettura 22/03/2015 - Con una rete del solito Sivilla e un autogol di Massaccesi, i ragazzi di mister Alessandrini sbancano il Comunale di Civitanova Marche, salendo così a 57 punti. Risultato più che favorevole in chiave classifica, dato che la corsa della Maceratese è stata frenata dal Campobasso con un netto 2-2 in casa dei molisani.

La crisi societaria della Civitanovese si fa sentire e, anche questa domenica, ha regalato punti preziosi alle avversarie. Vittoria importante per l'Alma Juventus Fano che, con il pareggio della capolista (ora a quota 63 punti) può vagheggiare l'orizzonte della rimonta. Dagli spalti i tifosi locali lanciano fumogeni e mostrano striscioni indirizzati alla malagestione dei vertici societari.

Per la cronaca, l'Alma, schierata con il 4-4-2, deve subito stare attenta alle incursioni degli avversari: Mioni, al 4', ci prova con un tiro di destro che termina tra le braccia del portiere Ginestra. Al 14′ Alma in vantaggio con Lunardini che apre per Gucci il quale, nonostante la buona posizione, non trova la giusta mira per sferrare il colpo e decide quindi di passare all’accorrente Sivilla che entra in area e fredda Silvestri con una conclusione tesa sotto la traversa. Tre minuti più tardi, Morbiducci trattiene Nodari in area e l'arbitro decreta il calcio di rigore a favore del Fano: dal dischetto tira Borrelli ma Silvestri è bravo a respingere con i pugni. Ultima azione del primo tempo degna di nota al 23′: prima Gucci poi Torta, su corner, non riescono a buttare il pallone in rete dal cuore dell’area piccola.

Nella ripresa, da segnalare al 14′ l'attento Ginestra che riesce a deviare in corner con la punta delle dita una punizione di Degano, entrato pochi minuti prima. Al 20' il raddoppio ospite: Marconi, sulla fascia destra, crossa per Favo che, sistemata la palla sul piede destro, sferra un tiro che va a colpire il difensore Massaccesi: la traiettoria così deviata spiazza totalmente il portiere Silvestri. Due minuti più tardi il direttore di gara espelle Mione della Civitanovese per fallo di reazione sul fanese Gucci. Al 25' e al 35' due azioni dei locali: prima Bensaja con un pallonetto che termina alto e poi Margarita che, di testa, non c'entra per poco lo specchio della porta. Al 39' Degano segna la rete dell'uno a due con una pregievole azione personale. Al 45', a pochi minuti dal fischio finale, anche l'Alma si ritrova in dieci a causa dell'espulsione di Sartori.ù

CIVITANOVESE (4-3-2-1): Silvestri, Passalacqua (42′ st Rapagnani), Mioni, Bensaja, Morbiducci, Cossu, Ruzzier (1′ st Degano), Bigoni, Amodeo, Massaccesi (23′ st Shiba), Margarita. A disposizione: Screpanti, Di Pentima, Mosca, Forgione, Caldaroni, Magini. All. Giorgio Carrer.
A.J. FANO (4-4-2): Ginestra, Moretti, Cesaroni, Lunardini, Nodari, Torta, Sivilla (35′ st Sartori), Favo (42′ st Gambini), Gucci, Borrelli, Marconi (28′ st Lo Russo). A disposizione: Marin, Bussaglia, Bianchi, Sassaroli, Carsetti, Fatica. All. Marco Alessandrini.
ARBITRO: Luca Zufferli di Udine
RETI: 14′ pt Sivilla, 20′ st autorete Massaccesi, 39′ st Degano.
NOTE: espulsi al 22′ st Mioni, al 45′ st Sartori. Ammoniti: 37′ pt Morbiducci, 43′ pt Massaccesi, 12′ st Torta. Corner: 6-5.






Questo è un articolo pubblicato il 22-03-2015 alle 18:54 sul giornale del 23 marzo 2015 - 3262 letture

In questo articolo si parla di fano, sport, civitanovese, articolo, Francesco Gambini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ag6I