Civitanovese. Marinelli, 'È tardi per la trasparenza. Si rischia di non finire il campionato'

Erminio Marinelli 5' di lettura 04/03/2015 - Erminio Marinelli si inserisce nel dibattito sul 'caso Civitanovese Calcio' e punta il dito contro le recenti richieste di Corvatta di voler visionare i libri contabili della società.

Ecco la nota stampa del consigliere d'opposizione: "Civitanovese e Civitanovesi, un messaggio per Corvatta e Balboni. È tardi per chiedere la trasparenza quando a suo tempo, proprio il Comune, ha favorito l'acquisto della società senza chiedere le garanzie necessarie.

Balboni si è lasciato imbambolare da una bella cravatta e da qualche idea di marketing e così il primo arrivato è stato ricevuto con tutti gli onori in Comune e presentato al Cosmopolitan come se fosse l'Amministrazione a garantire per lui.

È dilettantesca anche l'affermazione di Balboni: il mio ruolo è quello di mediatore. No, caro Balboni, il tuo ruolo è quello di garante! Della città, dei tifosi e della storia della Civitanovese. Tu sei quello che doveva prendere informazioni a cui i tifosi non possono accedere, tu sei quello che deve fare rete con altre città e società di calcio per assicurare la credibilità dell'interlocutore.

Poi, nella trattativa in cui ci sono (c'erano) di mezzo i soldi, il ruolo di mediatore spetta a tutti meno che all'Ente pubblico. Mi auguro un ritorno ad una proprietà civitanovese o almeno a un ciclo, come quello che fu di Antonelli, che faccia proseliti fra gli imprenditori locali.

Ora è il momento dei fatti concreti e non degli annunci o di richieste di trasparenza a mezzo stampa. La trasparenza serviva all'inizio. Ora si rischia di non finire il campionato".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2015 alle 09:24 sul giornale del 05 marzo 2015 - 1557 letture

In questo articolo si parla di politica, pdl, civitanovese calcio, erminio marinelli, società, trasparenza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/agd3