Recanati: la Giunta Comunale approva due progetti da 100.000 euro contro la disoccupazione

3' di lettura 26/12/2014 - 'Sostegno allo start up d'impresa' e 'Dote comunale per il lavoro'. Sono i nomi dei due importanti progetti varati dalla giunta comunale di Recanati che vedranno la luce nel 2015. In totale un contributo di 100mila euro per combattere il problema occupazionale e incentivare la creazione di nuove realtà imprenditoriali.

Dopo il progetto Refil che ha finanziato 14 borse lavoro per favorire esperienze in aziende del territorio, altre due iniziative che vanno nella medesima direzione mostrando ancora una volta la grande attenzione dell'amministrazione comunale nei confronti del mondo del lavoro. La giunta li ha approvati oggi, su proposta dell'assessore alle attività produttive Armando Taddei.

La dote comunale per il lavoro è finalizzato ad incentivare l’assunzione a tempo indeterminato anche parziale dei cittadini residenti a Recanati, inoccupati o disoccupati, da parte delle imprese operanti nel territorio regionale.

E' riconosciuta alle imprese la somma di € 1.500,00 per ogni nuovo assunto a tempo indeterminato nel periodo che intercorre dai 15 giorni successivi alla pubblicazione del bando fino al mese di dicembre 2015. L’impresa si impegna a mantenere in piedi il rapporto di lavoro per almeno 36 mesi, pena la restituzione del contributo percepito.

Il sostegno allo start up d'impresa è invece destinato a promuovere nel territorio di Recanati la creazione di nuove imprese in qualsiasi settore da parte dei residenti nel Comune di Recanati, maggiorenni,
inoccupati o disoccupati, che presenteranno istanza di contributo entro un anno dalla pubblicazione del bando esibendo documentazione relativa all’avvio della propria iniziativa imprenditoriale.

I beneficiari potranno assumere la forma giuridica di ditta individuale, società di persone, società di capitali, cooperativa sociale, consorzio, cooperativa di produzione e lavoro. (Sono escluse le Associazioni in qualunque forma costituite). Ad ogni beneficiario è riconosciuto un contributo di € 1.500,00 che verrà erogato in due tranche: 50% al momento dell’accoglimento dell’istanza, 50% a rendiconto delle spese sostenute e ritenute ammissibili dal bando.

Le spese ritenute ammissibili saranno quelle destinate alla copertura di investimenti e/o costi di gestione coerenti con il progetto di “Sostegno allo Start up di impresa”; in particolare sono ammissibili le spese per acquisizione di attrezzature, macchine, impianti; arredamento dei locali adibiti a svolgere le attività oggetto del presente bando; personale dipendente neoassunto o collaboratori esterni in funzione del progetto d’impresa; spese generali supplementari con riferimento a: affitto immobili, affitto attrezzature, utenze, spese per costituzione impresa, gestione amministrativa, promozione e marketing. I soggetti beneficiari saranno obbligati a costituirsi in impresa entro il 31/12/2015 e mantenere la sede legale e operativa a Recanati per almeno 5 anni.

In entrambi i progetti il contributo comunale non è incompatibile con altri contributi o agevolazioni regionali o statali destinati allo stesso scopo e previsti dalla normativa vigente. A breve il Comune emanerà un Avviso Pubblico per la presentazione di domanda di finanziamento secondo modulistica predefinita. Le istanze, in possesso dei requisiti richiesti dall’Avviso, verranno accolte secondo l’ordine cronologico di arrivo e fino ad esaurimento del fondo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-12-2014 alle 23:05 sul giornale del 27 dicembre 2014 - 2468 letture

In questo articolo si parla di lavoro, recanati, Comune di Recanati, disoccupazione, bando, start up

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adol

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere Lavoro