Commozione per la realizzazione del Palas. 'Un esempio di buona amministrazione per l'Italia'

Palazzetto dello sport Civitanova 3' di lettura 23/12/2014 - Il mese di dicembre 2014 sarà ricordato come un momento storico per la città, che vede realizzarsi un sogno nato vent'anni fa: il Palazzetto dello sport di Civitanova Marche.

Il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, con il cuore in gola e la voce spezzata, firma quella che si può definire l'opera più importante degli ultimi anni, affiancato dal vice Giulio Silenzi e dal presidente del Consiglio comunale Ivo Costamagna, dagli assessori e consiglieri di maggioranza e dal segretario generale Piergiuseppe Mariotti, dal presidente della Civita Park Mauro Mattucci e dall'amministratore delegato Giuliano Ginnobili.

Ho tutti i fotogrammi della costruzione stampati nella mente – sottolinea il primo cittadino – dalle fondamenta al tetto, fino alle gradinate e ora vivo una tempesta di emozioni per le quali ringrazio tutti coloro che come me ci hanno creduto fino in fondo senza mollare mai. In cambio chiederò solo un seggiolino e una mattonella autografata per ricordarmi di questa incredibile avventura”. E com'era negli accordi, arriva la consegna dei due "cimeli" richiesti da Corvatta, con dedica da parte dei costruttori, che fatica a trattenere la commozione.

Una festa per lo sguardo il palazzetto che ospiterà a gennaio le gare della Lube. Dopo il sindaco a parlare è Ginnobili che ringrazia gli operai che hanno lavorato giorno e notte, la Banca delle Marche e Medioleasing per la parte finanziaria e il dirigente Mariotti che è stato in grado di risolvere difficoltà enormi. "Un grazie al sindaco Corvatta che ha messo il massimo impegno e addirittura, in un momento particolarmente delicato, era pronto a mettere le sue proprietà a garanzia della realizzazione del palasport".

Ed è stato proprio Mariotti a definire un esempio virtuoso questo palazzetto. “Si dice che la burocrazia sia il male dell'Italia – osserva il segretario generale – ma abbiamo sotto gli occhi un esempio di buona amministrazione, a testimonianza che la burocrazia può lavorare bene se ci sono le persone giuste”.

Chapeau” è stata invece la parola usata dal presidente Costamagna, in primis per il Sindaco che ha avuto l'idea di realizzare l'impianto dimezzando la fiera, e poi per i consiglieri di minoranza che ci hanno messo la faccia. “Troveremo di certo il modo per rendere fruibile questo gioiello al di là della Lube, questo è un miracolo del coraggio e della caparbietà”.

Tocca poi al vicesindaco Silenzi. “In questa provincia – il suo commento – da 25 anni si parla di palas, un periodo lunghissimo che non fa onore ad una classe dirigente. Noi abbiamo colto un'opportunità importante per tutto il Sud della Marche, l’abbiamo portata avanti con un percorso trasparente dove ognuno ha fatto seriamente il suo dovere, da una parte la pubblica amministrazione che ha risolto i problemi burocratici e dall'altra la società che ha mantenuto i suoi impegni. I 4 mesi della realizzazione della struttura sono un caso quasi unico in Italia e in Europa. Merito al sindaco Corvatta, è sua l'idea che ha dato il via a tutto, sua la determinazione che ha spostato in avanti quest'operazione".

Questo esempio Civitanova lo affida all'intero Paese, come esempio di ciò che l'Italia può essere capace di fare. L'Amministrazione comunale vuole sottolineare che non costa un euro ai cittadini in termini di tasse. Poteva diventare l'ennesima incompiuta d'Italia e invece di fatto è diventato un modello cui guardare, nonostante l'opposizione ne abbia fatto motivo per polemiche di ogni tipo. Non è il palazzetto della Lube, ma di tutti e, insieme alla nuova fiera, sposterà il baricentro dei grandi eventi su Civitanova, una città dove domenica scorsa il centro commerciale ha registrato 35.000 presenze e nello stesso tempo il corso e la piazza erano gremiti.

Le parole conclusive della conferenza le ha detto Mauro Mattucci, che ha dato disponibilità ad ampliare i giorni a disposizione del Comune (inizialmente ne sono stati previsti 10) per l'organizzazione degli eventi.








Questo è un articolo pubblicato il 23-12-2014 alle 19:39 sul giornale del 24 dicembre 2014 - 2159 letture

In questo articolo si parla di attualità, palazzetto dello sport, civitanova marche, comune di civitanova marche, palas, civita park, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adls