Volley: il Potenza Picena espugna il Palabigi al fotofinish

Volley Potentino 7' di lettura 21/12/2014 - Nel decimo turno della Serie A2 UnipolSai la B-Chem Potenza Picena sfata il tabù PalaBigi e sconfigge in rimonta al fotofinish una combattiva Conad Reggio Emilia. Una vittoria storica di fronte ai propri tifosi festanti giunti in Emilia Romagna in pullman.

Gli ex del match, Benaglia e Della Corte, rischiano di rovinare i piani al collettivo di coach Graziosi, ma non possono nulla contro la reazione finale di Moretti e compagni, che si portano a 19 punti e consolidano la quarta piazza. Gioia sugli spalti anche per il main sponsor Maurizio Bernardi e nutrito gruppo di dirigenti.

La serata si apre molto bene per i biancazzurri che però perdono smalto e vanno sotto per due set a uno. Situazione critica anche nel quarto parziale, ma la spinta dei supporter e il cuore dei giocatori potentini riescono a ribaltare una situazione quasi compromessa. Disarmante il bilancio dei 17 muri vincenti a 6 per i padroni di casa. Inferiore il divario in attacco con Tondo top scorer (24) e Moretti in scia (22).

Nel primo set i biancazzurri concludono meglio e danno la sensazione di avere qualcosa in più, ma solo sul 21-21 cambiano marcia e chiudono con Casoli (22-25). Il secondo parziale è tutto di stampo giallorosso (12-6, 18-10). Il sestetto di Graziosi va in apnea e la squadra di casa ne approfitta (25-15). Anche nel terzo set è la Conad a fare la voce grossa (12-7). La B-Chem stenta in attacco incappando più volte nel muro avversario e l’inserimento di Miscio non sortisce gli effetti voluti (25-16). Nel quarto parziale un’altra partenza choc per il Volley Potentino subito sotto 9-4. Poi la grinta dei giocatori e il sostegno dei tifosi danno il via alla rimonta (10-10) e a una grande seconda parte di set con acuto finale di Moretti 25-19. Al tie-break Potenza Picena è sotto di un punto al cambio di campo (8-7), ma ribalta il punteggio con il servizio di Partenio (8-9) e chiude in bellezza con Moretti (10-15).

Starting six
Reggio Emilia: Guemart-Tondo, Tiozzo-Bertoli, Benaglia-Giglioli, Catellani (L)
Potenza Picena: Partenio-Moretti, Casoli-Tartaglione, Diamantini-Polo, Bonami (L)

1 set: Buon inizio della B-Chem che entra in campo con il piglio giusto ed è avanti di due punti con il block di Polo (5-7). Al time out tecnico il divario è immutato grazie alla schiacciata di Tartaglione (10-12). Lo schiacciatore si ripete subito eludendo il muro a tre emiliano (10-13). Il primo tempo di Diamantini tiene a distanza gli avversari (13-16), ma sul turno di servizio di capitan Guemart il sestetto di Cantagalli si riavvicina (15-16). Moretti e Diamantini riaccendono il Volley Potentino (16-19) spingendo la Conad al time out. Al rientro Reggio Emilia appare più aggressiva (18-19) e coach Graziosi chiama a raccolta i suoi. Poi Giglioli pesca il jolly dai 9 metri e impatta (19-19). Si procede punto a punto fino al doppio vantaggio biancazzurro per un fallo di posizione dei giganti di casa (21-23). Cantagalli si gioca un time out. Una pausa senza costrutto in virtù dell’ace di Polo (21-24). Al secondo tentativo la B-Chem non si lascia intimorire da nuovo entrato Cody. Casoli gioca col muro giallorosso e porta a casa il parziale (22-25). Divario netto in attacco con i biancazzurri efficaci al 54% grazie anche alla valida prestazione di Tartaglione (67%) sempre presente nei momenti clou.

2 set: Il secondo atto della sfida tra emiliani e marchigiani si apre male per Moretti e compagni, sotto 8-4 e alle strette per la maggior intraprendenza degli uomini di Cantagalli. Sul 10-5 per la Conad Graziosi corre ai ripari con una pausa, ma al time out tecnico i giallorossi sono avanti di sei punti sulla battuta out di Potenza Picena (12-6). Il +8 di Reggio Emilia arriva sul muro di Giglioli (18-10). Nella B-Chem Quarta sostituisce Polo. Il canovaccio non cambia e gli avversari trovano i massimo vantaggio sul muro punto del 23-13. Ci pensa Tiozzo a chiudere i conti (25-15). Onore e merito alla Conad capace di attaccare con l’82%, trainata da Tiozzo e Tondo.

3 set: Altra doccia fredda per la B-Chem sotto 6-1 all’inizio del terzo parziale. I biancazzurri provano a ricomporsi (7-4). Bravi gli uomini di Graziosi a rifarsi sotto (9-7), ma sull’11-7 Graziosi inserisce capitan Miscio al posto di Partenio in cabina di regia. Al time out la Conad conduce 12-7. Sul 15-10 il tecnico potentino chiama a raccolta i suoi. L’inerzia del gioco non cambia (18-10). Sul 19-11 nelle file di Reggio Emilia entra in campo l’ex biancazzurro Della Corte. La B-Chem ci prova in tutti i modi, ma fatica a passare (22-13). Finale in salita per i marchigiani che capitolano sulla battuta a rete di Diamantini (25-16). Padroni di casa molto solidi a muro (5) e più efficaci in tutti i fondamentali. Mattatore Tondo, autore di 9 punti in pochi minuti.

4 set: Nel quarto parziale torna in campo Partenio, ma Bertoli si mette subito in evidenza al servizio (6-2) e Graziosi chiama un time out. Una B-Chem a tratti irriconoscibile (9-4) prova a reagire sotto la spinta dell’esperto opposto Moretti sia in attacco che al servizio. I biancazzurri rosicchiano tre punti (9-7) e Cantagalli chiama una pausa, ma l’appuntamento con il pareggio è solo rimandato (10-10). Il Volley Potentino torna in corsa e mette la testa avanti al time out tecnico (11-12). Doppio vantaggio potentino per un’infrazione dei padroni di casa (12-14) e time out della Conad. Gli emiliani perdono lucidità in impostazione e in attacco (14-18). Cantagalli inserisce il palleggiatore Bucaioni per Guemart. I tifosi di Potenza Picena si fanno sentire sul muro di Partenio (15-20). Per la Conad entra Della Corte. Sul 16-22 Cody entra per Bertoli. Bel finale dei potentini che si garantiscono sei palle set con un tocco di prima di Partenio (18-24). Moretti, autore del settimo punto nel game, riporta il match in parità (19-25). Potenza Picena attacca col 61% contro il 39% della Conad.

5 set: Al tie-break si procede punto a punto con la B-Chem avanti di un soffio (5-6). Al cambio di campo i padroni di casa ribaltano in punteggio con un muro su Moretti (8-7). Finale di gara al cardiopalma con Potenza Picena che torna avanti sull’ace di Partenio e trova il doppio vantaggio con Casoli (8-10). Time out di Cantagalli. Sull’8-11 altra pausa della Conad. Al rientro Casoli mette a terra il pallone del +4 (8-12). Tra i giallorossi entra Cody. Il vantaggio degli ospiti si dimezza sull’attacco di Bertoli baciato dal nastro. Graziosi chiama un time out. Casoli trova un buon mani out (10-13). Diamantini punisce gli avversari in primo tempo (10-14). Punto finale di Moretti (10-15).

REGGIO EMILIA: Della Corte 3, Catellani (L), Di Franco ne, Bertoli 16, Guemart 1, Tiozzo 16, Tondo 24, Bucaioni, Kody, Benaglia 8, Giglioli 10, Allesch ne, Morgese (L). All. Cantagalli
POTENZA PICENA: Polo 6, Bonami (L), Alikaj ne, Partenio 4, Miscio, Gemmi ne, Calistri (U), Moretti 22, Tartaglione (U) 6, Diamantini 10, Casoli 15, Quarta. All. Graziosi.
Parziali: 22-25 (26’), 25-15 (21’), 25-16 (24’), 19-25 (26’), 10-15 (20’).
Arbitri: Marotta di Firenze e Piperato di Bologna
Note: Durata totale 1h 57’. Reggio Emilia battute sbagliate 14, ace 4, muri 17. Potenza Picena: battute sbagliate 16, ace 3, muri 6.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-12-2014 alle 21:34 sul giornale del 22 dicembre 2014 - 707 letture

In questo articolo si parla di sport, potenza picena, volley potentino, palabigi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/adfW





logoEV
logoEV
logoEV