SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Recanati: il Gruppo Grotte Recanati festeggia quaranta anni

3' di lettura
851

Gruppo Grotte Recanati
Il Gruppo Grotte Recanati è pronto a festeggiare i 40 anni di attività. Si parte questa domenica 14 dicembre con l'inaugurazione della mostra fotografica dal titolo Quaranta anni di speleologia a Recanati. L'evento è in calendario alle ore 17 all'atrio comunale alla presenza degli iscritti al gruppo e del Sindaco Francesco Fiordomo.

Seguirà una calata dimostrativa su corda degli speleologi dalla Torre Civica. La mostra resterà aperta sino al 21 dicembre, tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 17 alle 20. I festeggiamenti per i quaranta anni di attività proseguono il 20 dicembre con l'incontro con la cittadinanza e gli speleologi marchigiani alle ore 17.00 presso l'Aula Magna del Comune di Recanati.

Nel 2004 il Gruppo Grotte Recanati celebrò il trentennale della fondazione del gruppo con una bella mostra nei Musei Civici di Villa Colloredo Mels raccontando dettagliatamente la storia di questa bella realtà associativa.

Domenica, dopo altri dieci anni, si ritrova nei locali dell'Atrio Comunale con una mostra fotografica per raccontare la speciale passione per la fotografia speleologica. A comporre l'archivio oltre 5000 diapositive e 400 negativi a colori e in bianco e nero, che lo pone senza alcun dubbio come uno dei più importanti delle Marche. I primi scatti sono del 1974, in un periodo in cui fotografare le grotte non era cosa facile.

Nella mostra viene raccontata anche la lunga e proficua collaborazione con il Gruppo Autonomo Speleologico di Civitanova Marche con il quale è stato fondato il Centro di Speleologia Montelago, intitolato all'area carsica dell'Alta Valle del Potenza, tra i monti di Pioraco e Camerino.

Oltre alla passione fotografica spazio anche a quella per gli acquedotti e l'archeologia sotterranea che ha portato il Gruppo Grotte Recanati a collaborare con Università e Soprintendenze (Archeologica e dei Beni Ambientali e Architettonici) e infine quella tutta particolare per la didattica, che dal 1980 ha visto gli iscritti accompagnare letteralmente migliaia di bambini nelle grotte marchigiane, da Acquasanta a Frasassi e al Monte Nerone.

Anche in questo caso si evidenzia la decennale e intensa collaborazione con il Dipartimento di Scienze della formazione dei beni culturali e del turismo dell'Università di Macerata e moltissime scuole marchigiane di ogni ordine e grado. Una sezione speciale della mostra riguarda Alfredo Campagnoli, socio fondatore del Gruppo Grotte Recanati che se ne è andato nel 2011 esplorando quell'Acquedotto Pontificio di Loreto di cui è stato per anni strenuo difensore dalle ingiurie del tempo e l'indifferenza degli uomini.

Recentissima è l'ultima attività del Gruppo Grotte Recanati e degli speleologi civitanovesi che riguarda la ricerca scientifica avviata con numerosi progetti sui vari aspetti scientifici del carsimo marchigiano condotti in collaborazione con lo speleologo e geologo jesino Sandro Galdenzi (responsabile scientifico dei progetti) e numerose università italiane.

In particolare il progetto La circolazione idrica sotterranea dell'Alta Valle del Potenza che sarà illustrato durante l'Incontro con la cittadinanza e gli speleologi marchigiani che si terrà il giorno 20 dicembre alle ore 17,00 all'Aula Magna del Comune. La ricerca come le altre è finanziata dalla Regione Marche attraverso la Legge Regionale n.12 del 2000 Norme sulla speleologia. Durante l'incontro verrà anche presentato ai recanatesi il fiilmato Buio Pesto Speleologia per Bambini ed il Progetto Grotte, importante iniziativa sulla didattica della speleologia in collaborazione con l'Università di Macerata.





Gruppo Grotte Recanati

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-12-2014 alle 21:27 sul giornale del 13 dicembre 2014 - 851 letture