Recanati: parte bene la RecanatiPass, già superata quota 100

Recanati Pass 1' di lettura 10/12/2014 - La Recanati Pass è partita in grande stile, con pochi giorni di preavviso e con le feste natalizie alle porte, in soli due giorni sono stati venduti più di 100 biglietti unici per Casa Leopardi e i Musei di Lorenzo Lotto, Beniamino Gigli e dell'Emigrazione marchigiana nel mondo.

L'Assessore alle Culture e Pubblica Istruzione Rita Soccio è molto soddisfatta del risultato, che dimostra ancora una volta come il binomio cultura ed economia sia una carta vincente, che la città può giocare per superare la crisi economica.

Ad acquistare una dei pass è stato il presidente dell'ArtePollino Gaetano Loffredo, sostenitore di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, che trovandosi nelle Marche per lavoro si è fermato nel fine settimana a Recanati per ritrovare i luoghi leopardiani studiati.

Nel parlare con l'Assessore Soccio, Loffredo si è complimentato per la gentilezza e l'accoglienza da parte degli esercenti convenzionati con il pass, nonché per la bellezza e la ricchezza culturale della città, sottolineando come senza biglietto unico molto probabilmente gioielli come il museo civico di Villa Coloredo Mels (che rimane agli antipodi del museo di Casa Leopardi), insieme al museo dell'Emigrazione e allo stesso museo Gigli, non li avrebbe visitati.

"Come lui anche altri visitatori si sono complimentati per l'iniziativa che ha reso possibile la scoperta di una Recanati che va oltre Leopardi - commenta l'Assessore Rita Soccio -. Una Recanati che sa valorizzare e vendere una suggestione ricercata dai viaggiatori più attenti, che solo una città come la nostra con i nostri figli favolosi può regalare".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-12-2014 alle 21:50 sul giornale del 11 dicembre 2014 - 574 letture

In questo articolo si parla di attualità, recanati, Comune di Recanati, Card, recanati pass

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/acLm





logoEV