Volley: stop casalingo per il Potenza Picena, dopo tre set molto tirati con Ortona

Moretti lascia il posto ad Alikaj, Volley Potentino 7' di lettura 07/12/2014 - Punizione troppo severa per la B-Chem Potenza Picena nell’ottavo turno di andata della Serie A2 UnipolSai. Gli uomini di Graziosi perdono sul filo di lana i primi due set e si inchinano col massimo scarto sciupando così una ghiotta occasione di scavalcare la capolista.

Cornice suggestiva nel palazzetto potentino invaso dai tifosi di casa e da una larga rappresentanza ospite. Tanti cori e applausi sugli spalti nel segno del fair play di fronte alle telecamere della Rai (differita tv il 9 dicembre alle 20.45 su Rai Sport 1).

Nemmeno in referto tra i biancazzurri lo schiacciatore Gemmi, ex della gara, dolorante a un ginocchio. Rimasto in Abruzzo il centrale ospite Di Fulvio. Per il resto squadre a ranghi completi. I giganti marchigiani si confermano feroci dai 9 metri, ma la miglior tenuta a muro e in attacco nelle fasi clou consentono una vittoria corsara all’Impavida. Nel primo set una B-Chem dai due volti incanta tutti con una partenza a razzo (18-12), poi tiene in apprensione i supporter con una fase calante (21-22), risorge, si divora due set ball e ne annulla altrettanti prima di inchinarsi ai due block di Guidone (27-29).

Molto incerto anche il secondo set con Ortona avanti (13-16) fino al pareggio di Moretti (19-19), che però si spegne alla distanza. Nella volata finale il Volley Potentino spreca ben quattro palle set e si arrende al ribaltone di Michalovic, top scorer con 15 punti come il suo compagno Cisolla (29-31).

Nel terzo parziale il primo arbitro Gasparro infligge un rosso per proteste ai biancazzurri dando il via alla fuga di Ortona (11-15). Finale senza acuti (20-25). Domenica prossima altro banco di prova impegnativo a Vibo Valentia.

Potenza Picena: Partenio-Moretti, Casoli-Tartaglione, Diamantini-Polo, Bonami (L)
Ortona: Lanci-Michalovic, De Paola-Cisolla, Simone-Guidoni, Cortina (L)

1 set: Avvio di gara all’insegna di giocate spettacolari e ripetuti cambi di fronte. Contestatissimo dai padroni di casa il settimo punto di Ortona (6-7), sintomo che la gara è rovente fin dalle prime battute. Grande concentrazione da parte di Tartaglione e Moretti che con i loro attacchi ribaltano il punteggio (10-8). Al time out tecnico il Volley Potentino conduce 12-10 grazie a un primo tempo targato Polo. Sul block di Diamantini (14-11) coach Lanci chiama una pausa per Ortona. Molto compatta a muro la formazione biancazzurra che inanella block a raffica con Diamantini e Casoli (17-12). L’ace di Partenio vale il +6 (18-12) e spinge ancora una volta Lanci al time out. La Sieco Service rosicchia due punti (18-14) ed è il tecnico Graziosi a chiamare a raccolta la squadra. Ortona si presenta nelle Marche da capolista non certo per caso e riesce limare quasi tutto lo svantaggio con Cisolla a servizio (19-17). Secondo time out per Graziosi, ma al rientro arriva un’altra doccia fredda (19-18) e il solito Cisolla trova l’ace del pari (19-19). Tartaglione spezza la serie con un tocco vellutato (20-19). Si procede punto a punto e l’attacco di Michalovic regala a Ortona il sorpasso (21-22). Al termine di uno scambio prolungato gli abruzzesi centrano il doppio vantaggio da posto 4 (21-23). Moretti accorcia e Polo piazza un muro efficace (23-23). Casoli va a segno per la gioia dei tifosi di casa (24-23). Michalovic spara fuori, ma una presunta infrazione biancazzurra strozza l’urlo dei supporter (24-24). Tutto da rifare. In campo staffetta tra Calistri e Tartaglione. Moretti punisce ancora, ma Ortona non ci sta (25-25). Sul nastro l’attacco di Casoli, che si rifà nell’azione successiva (26-26). Michalovic fa male di nuovo, ma la B-Chem impatta (27-27). I due muri di Guidone consegnano il set nelle mani della Sieco Service (27-29). Gran bella prestazione dei centrali di casa. Buon impatto anche di Tartaglione e Moretti, quest’ultimo sfortunato nei colpi finali.

2 set: Il secondo set si apre male per la B-Chem che va sotto 3-5 e incassa un giallo per proteste. Con una buona serie in battuta De Paola facilita la fuga della Sieco Service (4-8) e Graziosi chiama un time out. I biancazzurri non si danno per vinti e trovano il pari con Tartaglione (10-10). Al time out tecnico vanta un doppio vantaggio Ortona sull’attacco di De Paola (10-12). Sulla schiacciata fuori misura di Moretti (13-16), arriva la chiamata di un altro time out per il Volley Potentino. Match complicato, ma la B-Chem resta in scia e si porta a meno uno col muro di Polo (18-19). Moretti si spella le mani, ma al terzo tentativo trova il pareggio (19-19). Time out di Lanci automatico. Gli ospiti riprendono le redini del set (20-23), ma Moretti e compagni cercano di disarcionarli (22-23). Lanci si gioca un altro time out. Il pareggio arriva con l’errore di Michalovic (23-23), mentre le manone di Polo a muro consegnano un’insperata palla set alla B-Chem (24-23). I biancazzurri non tengono in difesa e si torna alla situazione del primo set (24-24). Muro a uno di Cisolla su Moretti (24-25). I padroni di casa si salvano (25-25). Ace di Polo (26-25). Incomprensione difensiva dei potentini (26-26). Bellissima giocata per il 27-26 di Casoli. Michalovic ristabilisce la parità (27-27). Infrazione di Ortona tra le proteste di Lanci e Cisolla (28-27). L’arbitro infligge un cartellino giallo agli abruzzesi. Michalovic impatta a rete (28-28). Out di un soffio il servizio di Cisolla (29-28), così come il diagonale di Moretti fischiato fuori (29-29). Il muro di Michalovic gela il PalaPrincipi (29-30), mentre il suo attacco vincente rianima i tifosi dell’Impavida (29-31). Bravi, ma sfortunati i giganti marchigiani. Avversari più concreti con Michalovic autore di 10 punti nel set.

3 set: Difficile contenere la delusione per il Volley Potentino, ma i ragazzi di Graziosi provano a riprendersi. Dopo una fase di studio in avvio di terzo set la capolista piazza un +3 doloroso (6-9). Un match che non finisce mai di stupire e vede concretizzarsi l’ennesimo ribaltone con la bella serie in battuta di Casoli (10-9). Una decisione dubbia del primo arbitro Gasparro consente il sorpasso agli uomini di Lanci (10-11). Al time out tecnico conducono gli ospiti (10-12). Sull’11-14 le proteste di Casoli indispettiscono il primo arbitro Gasparro, autentico protagonista nelle fasi più calde del match, e arriva un cartellino rosso tradotto nell’11-15 per gli avversari. Time out di Graziosi. Casoli cerca di dare la scossa ai suoi e Partenio trova l’ace della speranza (16-18). Sul 17-19 Partenio lascia il posto a Miscio in cabina di regia. Sul 17-20 Moretti incassa un muro e Graziosi si gioca la carta Alikaj. Il secondo opposto risponde dimezzando il divario (19-21). Lanci chiama una pausa. Scelta saggia che consente ai suoi di rimettersi in carreggiata e di imporsi complice il servizio out di Alikaj (20-25).

POTENZA PICENA: Polo 7, Bonami (L), Alikaj 1, Partenio 2, Miscio, Calistri (U), Moretti 7, Tartaglione (U) 11, Diamantini 8, Casoli 12, Quarta. All. Graziosi.
ORTONA: Simoni 5, Guidone 10, Matricardi ne, De Paola 9, Michalovic 15, Cortina (L), Toscani (L) ne, Di Meo, Lanci, Cisolla 15, Moretti, Maiorana, Orsini ne. All. Lanci
Parziali: 27-29 (34’), 29-31 (36’), 20-25 (28’).
Arbitri: Gasparro di Salerno e Rossetti di Ancona
Note: Spettatori 600. Durata totale 1h 38’. Potenza Picena: battute sbagliate 15, ace 5, muri 7. Ortona: battute sbagliate 14, ace 2, muri 12.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2014 alle 23:04 sul giornale del 09 dicembre 2014 - 670 letture

In questo articolo si parla di sport, volley, potenza picena, ortona, volley potentino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/acDe





logoEV