Porto Recanati: arrestano un 19enne per spaccio. Ma il giovane si trovava già in carcere

carcere montacuto 1' di lettura 04/12/2014 - Ci sono voluti sette mesi per incastrare S.H. 19enne pakistano accusato di spaccio di sostanze stupefacenti continuato.

In seguito a certosine e prolungate indagini sul suo conto, il ritrovamento del telefono cellulare che ha davvero significato un punto di svolta. Una volta trovata d'accordo anche l'A.G. maceratese, nella mattina di giovedì 4 dicembre i militari scovano il giovane pusher.

Tuttavia il diciannovenne si trovava già in carcere a Montacuto per altre ragioni e ora la sua pena è stata ulteriormente prolungata.

Sempre l’Arma di Porto Recanati ha concluso le indagini riguardanti il furto di uno zainetto, avvenuto qualche giorno prima, custodito all’interno di un’autovettura parcheggiata in centro, deferendo in S.L. due tunisini di 24 e 27 anni.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 04-12-2014 alle 21:22 sul giornale del 05 dicembre 2014 - 672 letture

In questo articolo si parla di porto recanati, spaccio, carcere montacuto, carcere di montacuto, Arianna Baccani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/acwi