Calcio: attimi di paura al Tubaldi. Monti colpito da attacco epilettico

5' di lettura 13/10/2014 - Attimi di paura quelli che si sono vissuti oggi pomeriggio al Tubaldi di Recanati dove era in programma la gara valida per il 6° turno di campionato che vedeva di fronte Recanatese e Campobasso. Al 25′ l’arbitro interrompe il gioco e comincia a formarsi un piccolo capannello di giocatori all’altezza della panchina molisana. Dalla tribuna non si riesce subito a capire cosa sia successo, ma quando alcuni giocatori dei rossoblù hanno portato le mani tra i capelli era facilmente intuibile che era avvenuto qualcosa di veramente serio.

Dopo pochissimi minuti c’è stata la conferma che un giocatore del Campobasso che era in panchina, Matteo Monti, si era sentito male a causa di un attacco epilettico. Cala il gelo sullo stadio recanatese, il pubblico resta attonito e preoccupato perchè per qualche minuto nessuna notizia arrivava sugli spalti. Il calciatore del Campobasso è stato prontamente soccorso dal medico della Recanatese, Dott. Gianfranco Fuselli, prima dell’arrivo dell’ambulanza del 118 che ha trasportato il giocatore all’ospedale di Civitanova Alta ma nel frattempo Monti si era ripreso e le notizie sulle sue condizioni erano molto più rassicuranti. L’arbitro, di comune accordo con i capitani delle due squadre, ha deciso di fischiare anzitempo la fine della gara. La scelta migliore vista la situazione.

Venendo a quel poco di partita che è stata giocata, la Recanatese all’ultimo istante ha dovuto rinunciare a Comotto a causa di un fastidio al ginocchio che lo ha tenuto in dubbio alla vigilia ed è stato preferito non rischiarlo. Pertanto Patrizi è stato dirottato al centro della difesa, mentre i laterali erano Candidi a destra e Brugiapaglia a sinistra. A centrocampo Di Iulio e Traini occupavano il ruolo di interni mentre Gigli e Mosconi stazionavano sulle fasce. L’attacco era formato dalla solita coppia Galli-Marolda. Il Campobasso si schierava con Conti tra i pali, gli under Dragone e Nicolai sugli esterni con capitan Minadeo e Fusaro al centro della difesa. La linea di centrocampo era formata da Cianci Mariucci Palermo Pani e Todino. In attacco Miani e Di Gennaro.

Il Campobasso è partito subito in quarta costringendo la Recanatese ad arretrare il baricentro del gioco per provare ad offendere in azioni di ripartenza. Gli ospiti al 3′ sfiorano la rete con Minadeo, ma il colpo di testa dell’esperto difensore viene respinto sulla linea da Gigli. Lo stesso Minadeo ci prova quache minuto dopo ma il suo tiro a volo su assist di Nicolai finisce di pochissimi al lato. Al 25′, come ampiamente descritto all’inizio dell’articolo, l’interruzione di gioco docuta al malore di Matteo Monti.

Recanatese: Verdicchio, Patrizi, Candidi, Di Iulio, Brugiapaglia, Narducci, Mosconi, Traini, Galli, Gigli, Marolda. Allenatore: Daniele Amaolo
Città di Campobasso: Conti, Dragone, Nicolai, Marinucci Palermo, Fusaro (11′ Scudieri), Minadeo, Cianci, Pani, Miani, Todino, Di Gennaro. Allenatore: Francesco Farina
Arbitro ed assistenti: Mattia Dal Pan (Belluno); Gabriel Hernan Schelotto (Cesena), Ernesto Cristiano (Cesena)
Marcatori:
Ammonizioni: 7′ Di Iulio
Espulsioni:
Corner: 0-3
Minuti di recupero:

Cronaca primo tempo
La novità dell’ultim’ora è il forfait di Comotto che non recupera dal fastidio al ginocchio e per precauzione si siede in pancina, al suo posto c’è Brugiapaglia e Patrizi si sposta al centro della difesa
1-Campbasso subito in avanti, Todino effettua un traversone dalla destra me Verdicchio è pronto e sventa in angolo
3-Compobasso vicinissimo al gol con Minadeo che su corner colpisce di testa ma sulla linea Gigli gli nega la gioia del gol
7-Di Iulio interviene deciso su Fusaro all’altezza della linea di centrocampo, il gioco è fermo con il giocatore ospite a terra
12 Campobasso pericoloso con Minadeo che colpisce al volo su traversone di Nicolai, la palla esce di poco. Nel frattempo Fusaro non ce la fa a proseguire, al suo posto entra Scudieri. Il Campobasso sta facendo la partita, la Recanatese prova a colpire in ripartenza ma la formazione di Farina è molto attenta
17-Retropassaggio di testa di Narducci, per poco ne approfitta Miani ma Verdicchio esce ed anticipa l’attaccante ex Termoli
19-Punizione dalla distanza di Pani, palla troppo lenta per impensierire Verdicchio che blocca24-Il Campobasso mantiene l’iniziativa del gioco, l’estremo difensore molisano fino a questo momennto inoperoso
25- Partita sospesa, un giocatore del Campobasso che sedeva in panchina ha avuto un malore, attimi di pura apprensione sia in campo che sugli spalti. Ci auguriamo che non sia nulla di serio, tutti e ventidue i giocatori sono attorno al giocatore che si è sentito male, dovrebbe trattarsi di Matteo Monti. Il gioco è ovviamente ancora fermo, il pubblico di fede molisana intona cori a sostegno del giocatore. Per ora non arrivano uteriori notizie sulle condizioni del giocatore del Campobasso, nel Tubaldi è piombato un silenzio totale con tutto il pubblico con il cuore in gola per la situazione. Minadeo nel frattempo si porta a colloquio con i tifosi della squadra molisana. Addetti del Campobasso parlano di una crisi epilettica che ha colpito il giocatore Matteo Monti, il gioco è fermo da oramai dieci minuti. Partita sospesa 37 minuti di gioco anche se il gioco effettivo era fermo da dodici minuti! Il giocatore si è ripreso ed ora sta ricevendo le cure del 118 all’interno dell’ambulanza.

Potrebbe interessarti anche:
Jesina-Chieti: http://vivere.biz/0X1
Civitanovese-Castelfidardo: http://vivere.biz/0Zh






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2014 alle 11:57 sul giornale del 14 ottobre 2014 - 1000 letture

In questo articolo si parla di sport, campobasso, Recanatese Calcio, tubaldi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/0Zy





logoEV